rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Politica

Caro bollette, Rinascita Civica: "Spegnere di notte alcuni lampioni. Ma la salvezza passa dall'eolico"

"Bisogna rimettersi urgentemente al lavoro per la realizzazione dell'impianto eolico off-shore che può rappresentare una grande risorsa per il territorio"

Anziché lasciare al buio i monumeti sindaci, Rinascita Civica interniene sul tema del caro bollette e propone una strategia differente. Il documento è a firma di Gabriele Colonna. "Visti i tempi, sarebbe saggio non spegnere le luci dei principali monumenti una tantum per 30 minuti come simbolico atto di protesta, ma esattamente come tante famiglie riminesi e italiane stanno facendo, ottimizzare i consumi energetici attraverso una reale razionalizzazione della
illuminazione pubblica che preveda lo spegnendo per alcune ore ogni notte tutta quella illuminazione pubblica che può essere considerata accessoria e non necessaria per far sì che il costo energetico a carico delle casse comunali possa realmente registrare un beneficio".

Rinascita Civica aggiunge: "Oltre a questo, e questo inverno ci sta dimostrando ancor di più quanto il nostro
paese sia schiavo del mercato energetico, bisogna rimettersi urgentemente al lavoro per la realizzazione dell'impianto eolico off-shore che può rappresentare una grande risorsa per il nostro territorio ricordando che più tardi si partirà e peggio sarà sia per la nostra città quanto per le finanze pubbliche che, conseguentemente, andranno ulteriormente a pesare sulle tasche dei cittadini riminesi. Essere “Green” non è più un’opzione ma l’unica via e non deve rimanere solo uno spot elettorale ma deve essere la ragion di vita qualunque amministrazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caro bollette, Rinascita Civica: "Spegnere di notte alcuni lampioni. Ma la salvezza passa dall'eolico"

RiminiToday è in caricamento