Uninone della Valmarecchia a 3 comuni, via libera di Verucchio

Il sindaco Sabba: “In questi cinque anni abbiamo dovuto constatare nostro malgrado che gli obiettivi della legge regionale non sono stati possibili"

Avanti passo dopo passo verso una nuova Unione a tre. Martedì sera il consiglio comunale di Verucchio ha approvato la proposta di ridelimitazione degli ambiti territoriali ottimali per lo svolgimento in forma associata delle funzioni fondamentali da parte dei Comuni della Valmarecchia. Un’ istanza che fa seguito alla lettera inviata lo scorso settembre da tutti i sindaci della vallata e ai successivi incontri con i tecnici della Regione e che servirà appunto per chiedere alla stessa di rivedere gli ambiti ottimali definiti dalla legge regionale n. 21 del 2012. Di interrompere cioè l’esperienza di un’Unione a 10 e procedere con un organismo di bassa valle che metta insieme Verucchio, Santarcangelo e Poggio Torriana e uno di alta valle che annoveri Novafeltria, San Leo, Maiolo, Talamello, Sant’Agata Feltria, Pennabilli e Casteldelci.

“In questi cinque anni abbiamo dovuto constatare nostro malgrado che gli obiettivi della legge regionale non sono stati possibili. Pur condividendo la visione di giungere d un livellamento, a pari opportunità, pari servizi, pari diritti di tutti gli abitanti della valle che non vanno divisi in cittadini di serie A e serie B, va detto che dopo 5 anni i servizi non si sono parificati, i servizi non sono aumentati, non sono migliorati in termini di qualità, neppure è migliorata la loro sostenibilità economica. Quello di oggi non è però un funerale come qualcuno ha provato a strumentalizzare, ma un passo indietro per creare le condizioni perché si possa un domani giungere a un’esperienza comune, nel frattempo continuando a collaborare e a ragionare sinergicamente su temi come ad esempio il turismo o altri ambiti attraverso delle convenzioni. Un percorso fra l’altro già parte del nostro programma elettorale” ha spiegato il sindaco Stefania Sabba, introducendo una lunga discussione chiusa con l’approvazione con voto favorevole del gruppo di maggioranza e astensione di Christian Maffei e Lara Gobbi di Verucchio Domani e Roberto Baschetti di Immagina Verucchio.

Unanimità invece per lo schema di convenzione per l’affidamento quinquennale del servizio di Tesoreria e chiusura con una nuova premiazione pubblica per sportivi o squadre del territorio che si sono particolarmente distinte nel corso dell’anno. In questa occasione l’assessora allo sport Eleonora Urbinati ha insignito l’A.S.D. Villa Verucchio Volley “per aver riportato la Serie D femminile a Verucchio conquistando la promozione dalla Prima Divisione” con un applauso anche per il derby con Santarcangelo vinto sabato scorso. A ritirare la pergamena insieme alle ragazze, il presidente Christian Maffei nella doppia veste di amministratore e dirigente e il coach Gianni Della Vittoria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sesso sulle panchine del lungomare di Riccione, il nuovo video porno di Malena

  • Prima lo schianto con il guard-rail, poi la tragica carambola: un morto sull'Adriatica

  • Salvini infiamma Santarcangelo, ma non riesce a raggiungere la piazza

  • "Secchiate di me**a su Salvini", è scontro tra il leader della Lega e il cantante santarcangiolese

  • Le scuole superiori che preparano meglio all'Università o al lavoro: la classifica della Provincia

  • Masterchef, Valerio Braschi debutta con il suo ristorante e svela nome, data di apertura e menù

Torna su
RiminiToday è in caricamento