rotate-mobile
social

Con le uve di Coriano nasce la seconda edizione della birra "Invurnida"

Prende il nome di "Invurnida" per ricreare le atmosfere delle osterie romagnole, la birra con mosto d’uva, le prime Italian Grape Ale prodotte sul territorio riminese

Prende il nome di "Invurnida" per ricreare le atmosfere delle osterie romagnole, la birra con mosto d?uva, le prime Italian Grape Ale prodotte sul territorio riminese. Le IGA, o meglio le Italian Grape Ale, nascono una decina da anni fa dalla creatività dei birrai italiani, sempre alla ricerca di prodotti da inserire nelle proprie produzioni, miele, farro, frutti antichi o uva. Da alcuni anni le IGA sono entrate ormai a fare parte delle birre prodotte in tutto il mondo, con appositi concorsi o categorie di concorso nelle competizioni internazionali. Prevedono l?aggiunta di mosto d?uva, cotto, fresco, fermentato, in qualsiasi momento della produzione della birra, e sono sempre caratterizzate da elementi che richiamano il vino di riferimento: colore, sapore, profumi.

Il progetto "Invurnida" nasce dall?incontro tra Marcello Ceccarelli, birraio che da 10 anni distribuisce in riviera i suoi prodotti con il marchio Birra Riminese, e Andrea, da anni impegnato a promuovere prodotti di qualità con il logo Àmati, che sia pasta di grano antico, succhi di frutta, marmellate oppure, appunto, vino da uve coltivate sulle colline riminesi. Il progetto nasce l?anno scorso: l?annata 2021 de L?Invurnida ha visto l?aggiunta di mosto d?uva sangiovese coltivata da Àmati, che dona alla birra il colore rosato e le incredibili caratteristiche olfattive e gustative: al naso aromi di mosto tipico delle cantine dove sta fermentando il vino, mentre in bocca il finale ricorda il vino giovane con un delicato finale acidulo e tannico tipico del vitigno romagnolo.

Nel 2022 invece si è optato invece per le uve di grechetto gentile, con le quali Podere Vecciano, che si è unito in maniera entusiastica al progetta IGA riminesi, produce a Coriano la sua famosa Rebola: il colore è giallo con riflessi verdi, lo stesso della bacca di grechetto, il profumo delicato e fruttato, il finale morbido, fresco, leggermente sapido. Il grado alcoolico, più moderato, e la morbidezza in bocca, la rende una birra di facile beva. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con le uve di Coriano nasce la seconda edizione della birra "Invurnida"

RiminiToday è in caricamento