Leonzio da outsider a realtà del pugilato Emiliano Romagnolo

Il maestro Bellotti ci ha pensato bene ed ha deciso che Michele, detto anche Leonida, sarebbe stato pronto a combattere nei prima serie con atleti che hanno dai 12 ai 60 match di esperienza alle spalle

Michele Leonzio, entra di diritto nell’elite del pugilato Regionale al suo terzo incontro nella nobile arte, grazie al suo talento ed alle ore di palestra passate affianco agli esperti Maestri Armando Bellotti e Stefano Simoncioni. Un risultato eccezionale visto che il Fight Club Riccione è solamente da qualche mese tesserato alla Federazione Pugilistica Italiana. Nei primi due match ha incontrato forti ed esperti avversari facendo molto bene ma perdendo entrambe le volte ai punti di misura. In queste due occasioni ha mostrato il suo stile di pugilato molto aggressivo e potente che predilige la corta distanza. Quello che in gergo si chiama Boxe “in fight”.

La scorsa settimana in occasione dei campionati regionali terza serie lui, insieme al fratello Angelo, non sono stati ammessi nella categoria Welter per l’esperienza accumulata nella Thai Boxing e sono passati di diritto nei campionati prima serie. Il maestro Bellotti ci ha pensato bene ed ha deciso che Michele, detto anche Leonida, sarebbe stato pronto a combattere nei prima serie con atleti che hanno dai 12 ai 60 match di esperienza alle spalle.

Agli ottavi di finale si parte subito con un sentitissimo derby contro il Cardinale della Polisportiva Riccione, vinto nettamente ai punti dal Leonzio. Si passa ai quarti contro il Cattolichino Piccirillo che, dopo un match in equilibrio, perde per un richiamo ufficiale (spinta) dell’arbitro a venti secondi dalla fine della terza ed ultima ripresa. Comportamento quantomeno inusuale da parte di un arbitro federale. Peccato perché sarebbe stato interessante vedere i cartellini.

Secondo gli addetti ai lavori questa è stata una possibile finale, poiché, poi Piccirillo andrà in finale per giocarsela con Bellancini ma perdendo di misura ai punti dopo un match equilibrato. Dicembre sarà un mese pieno di impegni per gli alfieri del Fight Club Riccione (Michele e Angelo Leonzio e Boris Muccioli)che viste le prestazioni sono stati chiamati dai vari promoter.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Rissa tra giovanissimi in piazza, Fiori (Lega): "I soliti bambocci che creano problemi"

Torna su
RiminiToday è in caricamento