menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Buone sensazioni per Nicolò Bulega ai test di Moto2 a Valencia

“Purtroppo non abbiamo girato quanto avremmo voluto, siamo scesi in pista per ricordare Fausto e rendergli onore spingendo al massimo come lui avrebbe voluto”

C’era solo da lavorare e forse pensare il meno possibile a tutto il resto e così è stato. A Valencia l’esordio del nuovo Federal Oil Gresini Moto2 è stato certamente positivo, sportivamente parlando.  C’era soprattutto da seguire l’esordio con la Kalex di Fabio Di Giannantonio, che si è detto sorpreso da una moto che si aspettava più difficile da guidare. Per lui già un tempo interessante (1’35.9) e tanti dati raccolti in vista del test di Portimao. A referto anche una scivolata nel day1 in curva 11. Buone sensazioni anche dall’altro lato del box con Nicolò Bulega che chiude la sua due giorni con 56 giri e un best lap di 1’36.3. L’italiano ha apprezzato soprattutto il feeling con la squadra che ritroverà a brevissimo in Portogallo (2-3 marzo).

“Purtroppo non abbiamo girato quanto avremmo voluto - ha spiegato Nicolò Bulega - ma le sensazioni in generale sono state molto buone, sia sulla moto che nel box. La squadra è ottima e abbiamo un grosso margine di miglioramento. Su Fausto mi mancano le parole… Ci ha distrutto questa situazione, lo abbiamo perso nel giro di pochissimi giorni e il dolore è tanto. Forse non abbiamo realizzato del tutto quanto successo, ma siamo scesi in pista per rendergli onore spingendo al massimo come lui avrebbe voluto”.

“Sono stracontento di come abbiamo iniziato il lavoro in pista con il team - ha aggiunto Di Giannantonio dall'altra parte deo box. - In realtà mi aspettavo una moto un po’ diversa, più difficile…mentre le sensazioni iniziali sono ottime, anche se è ovvio che dovrò lavorare soprattutto io sul mio stile di guida per adattarmi. Non abbiamo girato tantissimo però il lavoro è servito tantissimo in vista di Portimao. Credo che girare sia stata la cosa migliore anche per gestire le varie emozioni che abbiamo provato tutti. Sento dentro di me che lavorare e rimanere concentrati sugli obiettivi sia la maniera migliore per salutare Fausto. L’obiettivo nostro era vincere e fare un gran lavoro e ci proveremo per lui".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Simona Ventura fa tappa anche in un famoso locale della Valmarecchia

Attualità

Verucchio, inaugurata dal sindaco una nuova pizzeria d'asporto

social

Cassoni riminesi, la ricetta per farli in casa

social

Rimini sotterranea tra misteri e curiosità

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Video

    VIDEO | Tromba d'aria in mare

  • Alimentazione

    Dimagrire con la dieta del riso rosso

Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento