Moto2, colpi di scena a non finire: Marini e Bezzecchi, doppio zero pesante. Bastianini nuovo leader

Enea Bastianini rimonta fino a salire sul secondo gradino del podio e si prende la leadership del campionato

Luca Marini e Marco Bezzecchi finiscono a terra. Enea Bastianini rimonta fino a salire sul secondo gradino del podio e si prende la leadership del campionato. E' una Moto2 ricca di continui colpi di scena, che riserverà altre sorprese da qui alla fine della stagione: Il fratello di Valentino Rossi, incappa nel secondo zero consecutivo dopo quello di Le Mans, e di fatto riapre la lotta al titolo. Ora sono in quattro a giocarsi la categoria di mezzo.

Bastianini è il nuovo capoclassifica con 155 punti davanti di due punti al vincitore di Aragon, Sam Lowes. Marini è terzo a cinque punti, mentre Bezzecchi è a -25. Il numero 12 del VR46 Sky Racing Team stava dominando la gara, quando a due giri dalla fine è finito a terra, buttando al vento ben 25 punti che l'avrebbero proiettato a ridosso della vetta. Ed invece ringraziano Lowes e Bastianini, quest'ultimo capace di ribaltare un sabato difficilissimo. "E' una sensazione incredibile - afferma il portacolori del team Italtrans -. Non mi aspettavo una gara così perchè partivo dal 12° posto. Sabato il feeling disastroso con la moto. Ma sono stato aggressivo da subito, poi ho resettato tutto, così sono salito sul podio, fantastico risultato".

"Sono davvero amareggiato - afferma Bez -. Siamo stati forti tutto il weekend, abbiamo fatto una gran gara riuscendo ad imporre il nostro ritmo e questo finale è davvero duro da accettare adesso. Dobbiamo analizzare i dati, capire bene cosa è successo e tornare a lavorare sodo per il prossimo Gp". Diciottesimo Nicolò Bulega: "Difficile fare meglio partendo da così lontano. Abbiamo fatto chilometri, cosa che non ci è riuscita del tutto durante il fine settimana e abbiamo raccolto dati importanti in vista della prossima sfida qui al MotorLand. Ci aspettiamo tutti di più e vogliamo fare meglio già a partire da venerdì".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Moto3 poca gloria per i piloti riminesi. La vittoria è andata a Jaume Masia, risalito dalla 17esima posizione. Lo spagnolo del team Leopard, dopo aver faticato nella prima parte di gara, ha raggiunto la testa del gruppo col gioco delle scie, precedendo in volata Darryn Binder e Raul Fernandez. Quarto posto per Romano Fenati. Settimo posto per il leader di campionato Albert Arenas, che guida la classifica con 144 punti).. Celestino Vietti, nono al traguardo, è a 18 lunghezze dalla vetta, preceduto da Ai Ogura (131 punti, solo 14esimo). Ottavo il giapporiccionese Tatsuki Suzuki con la Honda del team Sic58, 18esimo Niccolò Antonelli, out Andrea Migno.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento