menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Moto3, Le Mans amara per il team Sic58. Vince McPhee, Migno nella top five

Pesa lo zero in chiave campionato di Niccolò Antonelli, uscito di scena a causa di una caduta

Domenica amara a Le Mans per i piloti riminesi impegnati nel mondiale Moto3. Pesa lo zero in chiave campionato di Niccolò Antonelli, uscito di scena a causa di una caduta. Non è andata bene anche al compagno di squadra Tatsuki Suzuki, finito a terra mentre era in lotta per la vittoria. A salire sul gradino più alto del podio è stato il portacolori del team Petronas John McPhee, che ha preceduto grazie ad un sorpasso all'ultimo giro Lorenzo Dalla Porta. Completa il podio lo spagnolo Aron Canet.

Quinto posto per Andrea Migno. Canet, alfiere del team di Max Biaggi, in lutto dopo la morte del padre del "Corsaro" Pietro, guida il campionato con 74 punti, 14 in più di Dalla Porta. Antonelli resta fermo a quota 57. Paolo Simoncelli ha commentato così la domenica amara del suo team: "Suzuki ha dimostrato di cosa è capace. Ci dispiace per la cadute, ma queste sono le gare, a volte si vince e a volte si perde".

Commenta Antonelli: "Dopo il Warm Up ero ottimista. Contento del passo infatti siamo stati veloci e costanti. In gara la variabile meteo mi ha condizionato sulla scelta delle gomme, fino all’ultimo ero indeciso. Alla fine abbiamo optato per le dure, ma la partenza è stata un disastro. Sono finito indietrissimo, ho capito subito che sarebbe stata dura. Sono stato veloce un bel po fino ad arrivare vicinissimo al gruppo di testa poi un errore in staccata e la mia gara è finita lì. Un vero peccato, mi brucia troppo. Di positivo c’è che sono ancora vicino alla vetta del campionato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Simbolo di Rimini, storia e curiosità del grattacielo

social

Ricette con uova, 4 idee creative da gustare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento