Serie C, è la domenica del derby con l'Imolese: "Serve un Rimini sereno in campo"

"Affrontiamo una neo-promossa come noi, una formazione che come primo obiettivo ha quello di centrare la salvezza", osserva mister Luca Righetti

Seconda trasferta delle tre consecutive in otto giorni previste dal calendario per il Rimini che domenica, dopo la sfortunata gara giocata mercoledì a Salò, sarà di scena nella tana dell'Imolese (fischio d'inizio ore 18.30). "Affrontiamo una neo-promossa come noi, una formazione che come primo obiettivo ha quello di centrare la salvezza - osserva mister Luca Righetti -. Hanno acquistato elementi importanti per la categoria, sono allenati da un ottimo tecnico e hanno alle spalle una grande società. Sono contento siano stati promossi in C perchè con tutti i problemi che ci sono nel calcio la presenza di società serie è importante, e loro seri hanno dimostrato di esserlo".

Una sfida, quella del recente passato, che in casa biancorossa evoca dolci ricordi. "La scorsa stagione fu un bel duello e i 3 punti ottenuti davanti al nostro pubblico la scorsa primavera contribuirono in maniera decisiva alla vittoria finale del Rimini - evidenzia -. Domenica faremo il possibile per ripeterci e riprendere a fare punti, è importante. Credo comunque sarà una bella sfida, in questa stagione ci siamo già affrontati in Coppa e ne venne fuori una gara giocata a viso aperto, con diverse occasioni da entrambe le parti. Noi siamo pronti e credo che domani i ragazzi disputeranno una grande partita".

Il tecnico biancorosso traccia un primo bilancio di questo campionato: "Abbiamo dimostrato di potercela giocare con tutti, in alcune occasioni abbiamo fatto anche molto bene. Mercoledì scorso abbiamo rimediato una sconfitta che credo immeritata. La squadra, tenuto conto della forza della Feralpi Salò, ha disputato una gara molto positiva, specie nel primo tempo che ritengo forse il migliore giocato sino a questo momento. Purtroppo un po' per alcune situazioni che ci sono girate male, un po' per qualche nostro errore, abbiamo raccolto meno di quanto avremmo meritato e questo dà fastidio. Domani sarà un'altra battaglia. Ai ragazzi chiedo di entrare in campo sereni e consapevoli dei propri mezzi, in tal modo sarà più facile disputare una buona prestazione e, di conseguenza, portare a casa un risultato positivo". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento