Sezione Tuffi, alle piscine di Albaro una giornata da incorniciare per Riccione

Nella prima prova Area Nord dei Campionati Italiani Esordienti C3 FIN arrivano tre ori e un argento. Due primi posti per Aurora Anniballi, un primo e un secondo posto per Nicholas Lodeserto

Giornata da incorniciare per la sezione Tuffi della Polisportiva Riccione, che torna dalle piscine di Albaro (Ge) con tre medaglie d’oro, un argento e tanti complimenti degli addetti ai lavori nella prima prova Area Nord dei Campionati Italiani FIN Giovanissimi, Esordienti C3 e Propaganda  grazie alle ottime prestazioni dei due atleti Esordienti C3, Nicholas Lodeserto e Aurora Anniballi, accompagnati dall’allenatrice Belen Alessandroni. La seconda prova dei Tricolori Area Nord si svolgerà a Trento a maggio: la somma dei punteggi varrà per qualificarsi alla finale dei Campionati Italiani Esordienti C3 di Mantova in programma a luglio a cui accederanno solo i migliori 12. I due giovani tuffatori riccionesi hanno messo dietro a loro atleti di società di tuffi molto blasonate, disputando prove eccezionali: oltre alle medaglie, hanno fatto segnare punteggi di grande valore, che li mettono in pole position per la qualificazione alla finale dei Tricolori Esordienti C3. Aurora Anniballi (classe 2008, categoria Esordienti C3) ha vinto la medaglia d’oro nel trampolino da un metro con l’ottimo punteggio di 118,95 (la seconda classificata, Marianna Caputo della Bentegodi Verona, si è fermata a 102,90, bronzo per Lodovica Castellacci della Triestina Nuoto con 100,50).

Per Aurora oro anche nel trampolino da tre metri con 95,40 punti (87,80 vale l’argento per Lodovica Castellacci della Triestina Nuoto, seguita dall’84,35 di Caterina Pellegrini della Trieste Tuffi). Nicholas Lodeserto (classe 2008, categoria Esordienti C3) si è imposto nel trampolino da tre metri (94,35 punti contro gli 87,50 del secondo Luca Ceciliato della  Bolzano Nuoto e i 72,40 di Leonardo Cagnasso – Blu2006) Nel trampolino da un metro ha invece chiuso con la medaglia d’argento, di pochissimo dietro solamente a Pietro Rigatti del Bolzano Nuoto con 117,55 (contro i 113,15 del giovane riccionese). Terzo gradino del podio per l’altro bolzanino Manuel Lorenzon (109,50).

“E’ stato tutto bellissimo – sottolinea l’allenatrice Belen Alessandroni -. I nostri bimbi sono stati concentratissimi in gara credendo alla vittoria fin dal riscaldamento e i risultati sono arrivati davvero. Abbiamo ricevuto tanti complimenti sia dai giudici, sia dagli altri allenatori per l’ottima tecnica dimostrata dai ragazzi. Prestazioni eccezionali, con punteggi che possono già valere la finale degli Italiani. Sia io, sia le altre allenatrici e il responsabile della sezione Tuffi, Giorgio Gori, siamo soddisfattissimi: tre ori e un argento non sono cosa da poco per una società piccola come la nostra e ci ripagano degli sforzi che facciamo in allenamento, ma sono anche uno stimolo a continuare a lavorare con questo impegno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

Torna su
RiminiToday è in caricamento