Superbike, weekend difficile per Rinaldi e Delbianco ad Aragon

Ritirato Alessandro Delbianco. Fra una settimana si corre ad Assen per il Gran Premio d'Olanda.

Alvaro Bautista sogna ad Aragon la nona sinfonia e regala  alla Ducati il successo numero 350 nel Mondiale,  eguagliando il primato 2003 di Neil Hodgson. Il portacolori del team Aruba ha avuto anche domenica vita facile, scappando al via e salutando il gruppo. Jonathan Rea si è confermato il primo degli altri, tenendo aperto un campionato apparentemente già chiuso a 39 punti da Bautista. Ha completato il podio Chaz Davies, con l'altra Ducati Aruba a precedere l'altra verdona di Leon Haslam. Chiude la top five la Yamaha di Alex Lowes, che nella Superpole Race era giunto terzo dietro ai soliti noti. Male Marco Melandri, solo undicesimo. Nono Michael Ruben Rinaldi con la Ducati del team Barni, pericolosamente a terra al via della Superpole Race. Ritirato Alessandro Delbianco.

"In Gara 2 più che contro gli avversari ho dovuto lottare contro il dolore - afferma Rinaldi -. Sono riuscito a stringere i denti anche grazie alla squadra che mi ha messo a disposizione un’ottima moto. Nonostante tutto ho girato anche su dei buoni tempi. Sono sicuro che se fossimo stati un po’ più fortunati nella Superpole Race  avremmo potuto giocarci posizioni ben più importanti. Complessivamente ci aspettavamo più di quello che abbiamo raccolto, ma la condotta di oggi mi fa ben sperare per Assen".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Mi hanno fatto fare un ride-through a causa dell’incidente di sabato - commenta Delbianco -. Tornato in pista, ho faticato a recuperare il terreno perso e a trovare un buon ritmo ed ho quindi preferito fermarmi. Stava andando tutto bene fino a gara 1, ma quell’incidente ha un po’ condizionato il resto del weekend. Mi dispiace per il team, e ringrazio i ragazzi per il loro lavoro qui. Sono sicuro che andrà molto meglio ad Assen.” Fra una settimana si corre ad Assen per il Gran Premio d'Olanda.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Continua la galoppata dei nuovi contagiati, alunni della materna in quarantena

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Il romagnolo ex fidanzato di Belen torna in tv tra i corteggiatori di "Uomini e Donne"

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento