Triathlon Sprint Riccione Terme: trionfano Parmigiani e Papais

Domenica alle 10 sarà la volta dello start della gara regina; Challenge Riccione 2018 (1900 metri swim, 90 km bike e 21,1 km run)

Una giornata incredibile di sport, passione e tanta voglia di stare insieme quella di sabato a Riccione. L’evento su distanza sprint organizzato nell'ambito di Challenge Riccione 2018 ha richiamato oltre 600 iscritti da tutta la Penisola e dal resto dell’Europa. Un record di partecipazione rispetto alle edizioni precedenti ospitate a Rimini e grandi campioni a darsi battaglia. La giornata è iniziata alle 9.30 con la partenza unica della batteria femminile. E’ l’atleta di casa Sara Papais a conquistare la vittoria dopo una gara da vera protagonista. In T1 è Papais (TD Rimini) ad entrare per prima seguita da Veronica Signorini e Tania Molinari.

Dopo la prima frazione swim (750 mt), nei 20 km bike il trio di testa si mantiene compatto e Papais non molla mai la leadership. Nell’ingresso in T2 Molinari precede però le due avversarie. E’ la frazione run il momento decisivo per l'affermazione di forza della Papais. L’atleta di casa spinge al massimo negli ultimi 5 Km di frazione, tagliando per prima il traguardo e senza lasciare alle dirette inseguitrici alcuna possibilità di replica. Sulal finish line il cronometro segna per lei 1h06’55’’; la seguono Molinari con 1h07’23’’ e l’austriaca Magdalena Fruh con 1h08’43’’ al suo primo sprint in carriera. 

Alle 12 è il momento dello start della batteria top maschile, con gli attesi favoriti Michelangelo Parmigiani, Nicolò Strada, Alessio Crociani, Luca Bruni, Matteo Rinaldi e Alessandro Terranova. Non delude le aspettative il trio di casa del TD Rimini. La vittoria va Parmigiani in 1h01’16’’, secondo il giovanissimo Alessio Crociani e terzo Alessandro Terranova. Podio rivisto dopo l’arrivo a causa della squalifica di Nicolò Strada.  Strada è il primo a uscire dall’acqua con Crociani e Parmigiani a ruota. Concitata la T1 con il trio di testa che ruba secondi preziosi sui diretti inseguitori, Luca Bruni, Flavio Ingrillì e Tommaso Botto.

Nella frazione bike la coppia Parmigiani-Strada fa la differenza, mentre Crociani perde terreno. Ma sono i 5 chilometri di corsa a stabilire i rapporti di forza, con Strada che si dimostra molto forte e conquista metri preziosi sul compagno di squadra. La vittoria è attribuita, però, a fine gara, a Parmigiani, dopo la squalifica di Strada a causa di un’irregolarità rilevata nella frazione bike. La giornata di gare si conclude con il Duathlon Junior che vede impegnate oltre 200 piccole promesse ripartite nelle rispettive categorie.  Domenica alle 10 sarà la volta dello start della gara regina; Challenge Riccione 2018 (1900 metri swim, 90 km bike e 21,1 km run) vedrà al via tra i grandi attesi il campione delle passate edizioni di Challenge Rimini Giulio Molinari, Thomas Steger, Markus Fachbach e Domenico Passuello. 

Triathlon Sprint Riccione Terme-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Riapre un supermercato storico della Riviera: 78 lavoratori e un investimento di 4 milioni

  • Cachi: il frutto che aiuta a combattere la stanchezza

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

Torna su
RiminiToday è in caricamento