rotate-mobile
Lunedì, 24 Giugno 2024
Cronaca Bellaria-Igea Marina

Bandiera Blu: per Bellaria e Cattolica arriva il riconoscimento

Sono tre, in tutto il litorale riminese, le bandiere concesse dalla Foundation for Environmental Education

Bellaria Igea Marina ha l’onore di fregiarsi della Bandiera Blu per il decimo anno consecutivo; la Città di Panzini ha ricevuto il riconoscimento questa mattina a Roma, dove la Fee (Foundation for Environmental Education) ha premiato un totale di 175 comuni e 368 spiagge per l’anno 2018: presente al CNR in rappresentanza dell’Amministrazione, l’Assessore alle Politiche dell’Ambiente Gianni Giovanardi. A Cattolica, invece, quest'anno il vessillo è stato consegnato direttamente nelle mani del sindaco Gennari che ha ricordato come "Siamo stati premiati dal risultato delle analisi delle acque, che certificano una qualità eccellente del nostro mare, oggi gioiamo e festeggiamo come è giusto che sia. Questo momento di felicità però, non ci fa abbassare la guardia, ne ci fa diminuire nemmeno per un secondo la pressione sui tavoli Provinciali, Regionali e Nazionali che hanno il compito di studiare, programmare e mettere a disposizione le risorse necessarie ad affrontare la questione del sistema fognario dell'ambito Rimini sud. È imprescindibile per le nostre comunità, recuperare la programmazione persa in quegli anni in cui si preferiva mettere “la polvere sotto il tappeto”. Pretendiamo che la questione sia affrontata in maniera sistemica, equa e condivisa, razionalizzando le risorse su tutto il territorio d'ambito".

Per l’anno in corso, le Bandiere Blu della Regione Emilia Romagna sono in tutto sette, di cui tre nel litorale riminese. Anche quest’anno, la ong danese Foundation for Environmental Education ha conferito il riconoscimento in ragione di una serie di indicatori, a partire ovviamente dalle condizioni delle acque di balneazione, che devono essere di qualità eccellente come stabilito dalle analisi effettuate negli ultimi quattro anni dall’Arpa, quelle realizzate nell’ambito del Programma nazionale di monitoraggio ministeriale. Programma che prevede oltre trenta criteri di valutazione, “aggiornati periodicamente in modo da spingere le amministrazioni locali partecipanti a impegnarsi per risolvere, e migliorare nel tempo, le problematiche relative alla gestione del territorio al fine di una attenta salvaguardia dell’ambiente”, come spiegato dalla ong a margine delle premiazioni odierne.

Per l’ottenimento della Bandiera Blu, come spiegato dalla Fee, la validità delle acque di balneazione, certificata secondo regole più restrittive di quelle previste dalla normativa nazionale, consente alle singole località di accedere a una “seconda fase”. In questo caso, sotto la lente vi sono l’efficienza della depurazione delle acque reflue e della rete fognaria allacciata almeno all’80% su tutto il territorio comunale, la raccolta differenziata e la corretta gestione dei rifiuti pericolosi, la presenza di vaste aree pedonali, piste ciclabili, arredo urbano curato, aree verdi, i servizi delle spiagge compreso personale addetto al salvamento e l’accessibilità per tutti. Inoltre, vengono valutati lo spazio dedicato ai corsi d’educazione ambientale, rivolti in particolare alle scuole e ai giovani, ai turisti e residenti, la diffusione dell’informazione su Bandiera Blu e la pubblicazione dei dati sulle acque di balneazione, la situazione delle strutture alberghiere, le informazioni turistiche e la segnaletica aggiornata. Si chiude con la certificazione ambientale e delle procedure delle attività istituzionali e delle strutture turistiche presenti sul territorio comunale e la presenza d’attività di pesca ben inserita nel contesto della località marina.

La Bandiera Blu, riconoscimento internazionale istituito nel 1987, viene assegnata ogni anno in decine di paesi di tutto il mondo, con il supporto e la partecipazione di due agenzie ONU, l’UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente) e l’UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo). Per la Città di Bellaria Igea Marina, la decima Bandiera Blu consecutiva affianca, anche quest’anno, la Bandiera Verde assegnata da quasi 2.400 pediatri alle località di mare ideali per le vacanze dei bambini più piccoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandiera Blu: per Bellaria e Cattolica arriva il riconoscimento

RiminiToday è in caricamento