Batterio in mare, 27enne rischia di non aver figli

Una surfista riminese di 27 anni ha accusato una peritonite acuta dopo un bagno in mare. I fatti risalgono allo scorso luglio. La giovane aveva praticato il kitesurf nella zona del canale dell’Ausa

Una surfista riminese di 27 anni ha accusato una peritonite acuta dopo un bagno in mare. I fatti risalgono allo scorso luglio. La giovane, di professione impiegata, aveva approfittata di una giornata particolarmente ventosa per praticare il kitesurf nella zona del canale dell’Ausa, dove è presente l’apertura degli scarichi in mare. Improvvisamente ha accusato forti dolori addominali. Portata al pronto soccorso, è stata sottoposta ad un intervento chirurgico.

Gli accertamenti hanno permesso di appurare che alla base dell’infezione c’era un’infezione batterica, a dire del personale medico compatibile con la qualità delle acque del mare in quel periodo. Per rimuovere il liquido addominale i medici sono dovuti intervenire anche nell’area delle tube. Ora la ventisettenne rischia di non poter più avere figli. La donna, difesa dall’avvocato Matteo Lancini, ha presentato denuncia alla Guardia di Finanza.

La donna è tuttora in cura. Una biologa è stata nominata dalla Procura per analizzare le acque marine vicino agli scarichi fognari. Sul tavolo del pm Davide Ercolani ci sono altri simili casi. Saranno verificate le cartelle cliniche di alcuni pazienti che si erano rivolti agli ospedali di Rimini e Riccione fra giugno e luglio, quando gli sversamenti erano frequenti, per malori o problemi della pelle subito dopo un bagno in mare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento