Braccialetto elettronico in tilt, i carabinieri arrivano a sirene spiegate

Il malfunzionamento dell'apparecchiatura elettronica ha fatto scattare l'allarme evasione facendo accorrere i militari dell'Arma

Un 53enne, di San Clemente, sottoposto agli arresti domiciliari si è trovato a dover gestire un improvviso malfunzionamento dell'apparecchiatura elettronica alla quale è collegato. L'allarme è scattato nella centrale operativa dei carabinieri di Riccione nella serata di mercoledì e, immediatamente, una pattuglia è corsa a San Clemente temendo fosse in atto un'evasione. Al loro arrivo, però, i militari dell'Arma hanno accertato che tutto era tranquillo e che il braccialetto elettronico non era stato nemmeno rimosso. Con tutta probabilità, a far scattare l'allarme è stato un banale sbalzo di tensione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento