Clienti insoddisfatti stalkerizzano i loro avvocati

Padre e figlia sono finiti indagati per atti persecutori e minacce nei confronti di due legali

Scritte offensive sui muri all'esterno dello studio, minacce, continue richieste di denaro e aggressioni. Vittime della furia di padre e figlia, rispettivamente di 79 e 46 anni, sono stati due legali riminesi che avevano patrocinato per una causa. Nonostante la diatriba legale fosse stata vinta, con risarcimento, i due non erano rimasti contenti dell'esito e si erano trasformati in degli stalker tanto da costringere i professionisti a denunciarli. Il gip, letta l'informativa depositata dai carabinieri, ha quindi emesso su richiesta del pubblico ministero un'ordinanza che vieta al 79enne e alla 46enne di avvicinarsi agli avvocati e, allo stesso tempo, sono stati indagati per stalking.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, a breve un nuovo decreto: nuove regole più ristrettive

  • La fortuna bacia la Romagna con un "gratta e vinci" da due milioni di euro

  • Nuovo decreto: ingressi scaglionati a scuola, palestre e piscine a rischio chiusura

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento