Conferimento dei rifiuti, Misano fa scattare controlli a tappeto per stanare i maleducati

Il comune pronto ad allestire le fototrappole per pizzicare chi getta la spazzatura senza differenziarla

La raccolta differenziata a Misano Adriatico è stata all’85% nel 2019, ben al di sopra degli obiettivi regionali che quest’anno sono fissati al 73%. E’ un dato positivo, dal quale l’Amministrazione parte per ulteriori buone pratiche da adottare. Secondo l’Amministrazione, soprattutto sul fronte dell’ordine con il quale si conferiscono rifiuti, è necessario un progresso sul rispetto dell’ambiente, in una città che ha la vocazione di accogliere ospiti. In vista dell’estate sarà posta particolare attenzione all’abbandono dei rifiuti ingombranti, sui quali vigilano la Polizia Locale, le Guardie Ecologiche Volontarie e il personale dell’assessorato all’ambiente. Saranno aggiunte altre ‘fototrappole’, che a rotazione verranno posizionate nelle varie zone della città. Sarà verificata anche l’effettiva dotazione del kit per la raccolta porta a porta nelle seconde case della zona mare fra Portoverde e Misano Brasile.

“Vogliamo alzare l’asticella del controllo – spiega l’Assessore all’Ambiente Nicola Schivardi – perché da una parte c’è il prevalente comportamento virtuoso dei cittadini, mentre alcuni si ostinano a non considerare il danno d’immagine e ambientale provocati dalla negligenza nel conferimento. Da qui la volontà di agire ancor più sistematicamente sul controllo. Ci capita spesso di ricevere o verificare segnalazioni dai social network: capisco l’istinto di condannare le azioni, ma non è un modo rapido per risolvere il problema. Meglio segnalare direttamente al Comune o utilizzare l’app Il Rifiutologo per far intervenire Hera, sia per risolvere situazioni di degrado che per far ritirare gli ingombranti”.

Sul fronte del decoro urbano, l’Amministrazione ha deciso di intervenire progressivamente sulle 14 aree comunali destinate al conferimento degli sfalci. Purtroppo negli ultimi tempi a rami e foglie si sommano altri rifiuti venendo meno all’originario obiettivo. Quest’anno ne saranno eliminate sei (Via 2 Giugno, via Molara, via Saffi, via Toscanini, via Caravaggio, via Camilluccia) e ai cittadini sono offerte due possibilità: attivare il servizio gratuito di Hera chiamando il numero verde 800.999.500 o conferire gli sfalci alla stazione ecologica di via larga a Misano. Le aree saranno progressivamente riportare a verde pubblico. “Ci sono comportamenti da migliorare - conclude l’Assessore all’Ambiente Nicola Schivardi – fra i quali l’abbandono degli escrementi dei cani. Saremo molto vigili e rigorosi”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento