Cronaca

Cooperativa della logistica evade le tasse per 1,6 milioni di euro

La Guardia di Finanza ha effettuato un sequestro per equivalente nei confronti del legale rappresentante dell'azienda

I militari della Guardia di Finanza di Rimini, al termine di una serie di indagini, tra il 16 ottobre e il 2 novembre hanno eseguito un decreto di sequestro preventivo per equivalente finalizzato alla confisca di 1,6 milioni di euro nei confronti del legale rappresentante di una società di logistica sospettata di evasione fiscale. Il provvedimento, emesso dal Gip Vinicio Cantarini su richiesta del pubblico ministero Luca Bertuzzi, è arrivato nei confronti di un 42enne riminese che, tra il 2016 e il 2017, era il legale rappresentante delle cooperativa che aveva poi cessato la sua esistenza nel 2019. Nel periodo interessato dagli accertamenti, quando per la ditta attiva nel settore del trasporto merci e magazzinaggio contava su 166 dipendenti e circa 4 milioni di euro di volume d’affari. Nei 2 anni analizzati dell’Agenzia delle Entrate era emerso che non avrebbe versato l'Iva per un importo di 1,6 milioni di euro. Il sequestro ha interesato beni mobili, quote societarie e disponibilità finanziarie riconducibili al 42enne.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cooperativa della logistica evade le tasse per 1,6 milioni di euro

RiminiToday è in caricamento