Covid, studenti e bus, l'attacco di Erbetta: "I contagi aumentano fra i giovani, la Giunta si sveglia tardi"

"I ragazzi vanno messi in sicurezza non solo dentro alla scuola, ma anche all'entrata e all'uscita"

Il trasporto scolastico e i disagi denunciati dalle famiglie sono al centro del nuovo attacco del consigliere comunale di Rinascita Civica Mario Erbetta contro l’amministrazione comunale . Il consigliere, che aveva interrogato la Giunta sul tema nel consigli del 24 settembre, coglie l'intervento di lunedì dell'assessore Morolli sul tema contagi e scuola, ma anche sui "pericoli fuori dai cancelli".

"In Consiglio Comunale a fine settembre denunciai le problematiche degli autobus scolastici per la diffusione del Covid come anche degli assembramenti che avvengono fuori gli istituti delle elementari - spiega Erbetta -  Evidenziai che è inutile essere rigidi nelle scuole quando si permettono autobus stracolmi come se gli autobus fossero immuni dal virus. Chiamai in causa il presidente della provincia Santi che giorni fa invitava i cittadini a portare gli studenti a scuola con mezzi privati (auto, moto, biciclette) e poi chiedeva dopo una settimana la forza pubblica per controllare gli accessi agli autobus. Chiamai in causa anche gli assessori Frisoni per la scarsa organizzazione di Start che pur incassando non mette a disposizione mezzi e uomini in più anche per i vari controlli. Chiamai in causa anche l'assessore Morolli per evidenziare come all'ingresso e all'uscita della Casti ma anche di altre scuole elementari si creino assembramenti di genitori. Li definii dilettanti allo sbaraglio. Non mi sbagliavo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Erbetta rincara la dose evidenziando che "E' notizia di domenica che 5 scuole, di cui due elementari hanno messo in quarantena intere classi. Stessa cosa per Perito Turistico e Karis. E lunedì, con enorme ritardo l'Assessore Morolli e con lui tutta la Giunta probabilmente si accorgono che gli autobus così come organizzati sono delle bombe virali e che bisogna correre ai ripari visti i casi di Covid che aumentano in via esponenziale tra gli studenti. E si accorgono che non basta mettere in sicurezza gli studenti all'interno delle scuole ma bisogna farli arrivare e uscire in sicurezza. Lo avevo detto ma è una magra soddisfazione. Ora che la Giunta si impegni a imporre a Start più autobus e più uomini specialmente nei controlli agli ingressi dei bus e si impegni a trovare soluzioni per evitare assembramenti al di fuori degli edifici scolastici".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento