menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Educazione nelle scuole: al via la collaborazione tra Riccione e Santarcangelo

La Fondazione Culture Santarcangelo nasce invece nel 2007 ad opera del Comune di Santarcangelo di Romagna e della Provincia di Rimini come istituzione culturale permanente e aperta al pubblico

Si avvia la collaborazione tra i Comuni di Riccione e di Santarcangelo di Romagna in fatto di documentazione dell’attività educativa nelle scuole. Anche la Giunta comunale di Riccione ha dato il suo benestare alla collaborazione tra il Settore delle politiche scolastiche e servizi alla persona e il suo Centro di documentazione delle esperienze educative e sociali (Cedees) e la Fondazione Culture di Santarcangelo di Romagna (FoCuS).

L’avvio di una collaborazione sempre più stretta tra i due soggetti, Cedees e FoCuS, in tema di educazione, divulgazione culturale e documentazione in campo educativo e sociale sarà sancita dalla firma di un protocollo d’intesa che avverrà il prossimo venerdì. In quell’occasione, infatti, presso il Palazzo del Turismo di Riccione, si svolgerà il primo di una serie incontri tra docenti ed esperti finalizzati a mettere in comune le capacità e le esperienze maturate nei rispettivi campi di azione dal Centro di documentazione di Riccione e dalla Fondazione Culture Santarcangelo.

La storia del Cedees di Riccione nasce, come idea e primo nucleo di struttura operativa, nel 1984, quando il Comune si propose come ideatore e gestore del “Progetto Beni Naturali Ambientali e Culturali”, fondato sulla forza della ricerca in campo ambientale e scientifico sul territorio affidata ai ragazzi e ai loro insegnanti. Da qui l’esigenza di dare corpo ad una struttura operativa, il Centro di documentazione, specializzata nel raccogliere testimonianze di lavoro e materiali di ricerca.

La Fondazione Culture Santarcangelo nasce invece nel 2007 ad opera del Comune di Santarcangelo di Romagna e della Provincia di Rimini come istituzione culturale permanente e aperta al pubblico. Il suo campo di azione è la valorizzazione e la divulgazione di tutte le espressioni di arte, storia e costume dell’ambito territoriale che fa capo all’Unione di Comuni della Valmarecchia e dei suoi poli culturali: musei, biblioteche, cinema, teatri, archivi, a cui fa capo un’intensa attività divulgativa rivolta anche al pubblico degli adulti.

L’avvio di una collaborazione sistematica e costante tra i due soggetti si avvierà dunque, preceduta dalla sottoscrizione formale del protocollo d’intesa, il prossimo venerdì alle ore 17 al Palazzo del Turismo, con il primo degli incontri in programma, dal titolo “L’archivio che genera: dal cosa al perché nella documentazione dell’esperienza educativa”. Interverranno Mario Turci, antropologo, Direttore Istituto Musei Comunali Santarcangelo e Fondazione Focus (L’essenziale è invisibile allo sguardo. Documentare il 6° distretto); Franca Zuccoli, docente di educazione all’immagine e didattica generale, ricercatrice presso il dipartimento di scienze umane per la formazione R.Massa Università di Milano Bicocca (La documentazione: una collezione viva di pensieri, riflessioni e progetti).

Il secondo incontro in programma si svolgerà il giorno successivo, sabato alle ore 9,30 al Supercinema di Santarcangelo di Romagna, in piazza Marconi 1. Tra i relatori del secondo incontro: Monica Ricci, Presidente Fondazione Focus; Mara Marani, pedagogista. Coordinatrice Cet; Franca Zuccoli, docente di educazione all’immagine e didattica generale, ricercatrice presso il dipartimento di scienze umane per la formazione R.Massa Università di Milano Bicocca (Dalle tasche dei bambini… gli oggetti, le storie e la didattica).

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Odore di fumo in casa, 5 trucchi per eliminarlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento