Elezioni, è guerra tra liste, AttiVamente: "Alice Parma ha copiato il marchio di Santarcangelo"

L'attacco a Più Santarcangelo: "La grafica è troppo simile al logo registrato, ci auguriamo che l'amministrazione verifichi al più presto"

"Più Santarcangelo, più forti anche della Legge? ma quello Skyline non era un marchio registrato?". La lista AttiVamente Santarcangelo con la candidata Sara Andreazzoli punta il dito contro i "concorrenti" alle prossime elezioni accusandoli di avere copiato il logo. Dopo la guerra dello slogan a Verucchio tra la Sabba e Baschetti adesso arriva quella dell'immagine. "Nel Novembre 2015, il Comune ha deciso di registrare presso la Camera di Commercio di Rimini un logo raffigurante lo skyline di Santarcangelo, con l’obbiettivo di proteggerne i diritti dall’uso improprio, permettendone l’utilizzo ai soli fini della promozione di iniziative culturali e turistiche nella nostra città - spiega AttiVamente, civica formata da esponenti dei 5 Stelle - Oggi però, notiamo che una grafica esteticamente molto ma molto simile, se non identica, fa parte del simbolo scelto da una lista civica a sostegno del Sindaco uscente.

Il sindaco Sabba contro il candidato Baschetti: "Ha copiato il mio slogan"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ad una prima verifica, per quanto ci riguarda, potrebbe esserci una seria problematica di uso non consentito di un logo registrato. La cosa a nostro avviso ancora più grave, è che l’uso non consentito (se fosse verificato) sarebbe adottato per fini politici da una lista che sostiene proprio chi, ad oggi, dovrebbe essere il garante del corretto utilizzo di tale marchio. Ci aspettiamo che la nostra amministrazione provveda quanto prima alle verifiche del caso, e che prenda i dovuti provvedimenti atti alla tutela della nostra Città e di quelli che sono i suoi simboli, qualora si palesasse (come sembra) un utilizzo non autorizzato di un marchio registrato. A meno che non si voglia, in maniera manifesta, chiudere l’ennesimo ‘occhio’ davanti ad un potenziale comportamento illegale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il coronavirus uccide altre due anziane. Due nuove positive al covid: erano asintomatiche

  • Trucca lo scontrino per pagare meno la spesa, denunciato per truffa

  • Sacerdote riminese allontanato dalla diocesi, su di lui indagine per droga e pedopornografia

  • Grave incidente nella notte, un ferito ricoverato in Rianimazione

  • Nuovi casi di Covid-19 tutti asintomatici, decisa regressione dell'epidemia

  • Si è spento il semiologo Paolo Fabbri, allievo di Umberto Eco e professore dell'Alma Mater

Torna su
RiminiToday è in caricamento