Bufere di neve, 191 evacuati in Valmarecchia

Il colpo di coda del maltempo si sta presentando in tutto il territorio provinciale con forti nevicate associate a venti sostenuti. Sono 191 le persone evacuate al momento, ma il numero sembra destinato ad aumentareBu

Il colpo di coda del maltempo si sta presentando in tutto il territorio provinciale con forti nevicate associate a venti sostenuti. Sono 189 le persone evacuate, di cui 121 presso amici e parenti, 49 in alberghi ed ostelli, 13 alla scuola Einaudi di Novafeltria e 6 presso l'ospedale di Novafeltria.  Gli ultimi dati parlano di mezzo metro di neve caduta in giornata nella bassa Valmarecchia, dato che ad alta quota si associa ad una tormenta che rende difficile le operazioni delle frese e dei mezzi spalaneve. Alcune frazioni risultano al momento isolate ma si sta lavorando per aprire dei varchi.

In Valconca la situazione è migliore, anche se a Mondaino, Saludecio e Gemmano sono già 30 i centimetri di neve caduta. Proprio a Gemmano è stata evacuata una coppia di anziani, attualmente ospitati presso i vicini. Avevano segnalato problemi di stabilità ad una tettoia della loro abitazione crollata poco dopo l'evacuazione, senza danni a persone.

"Chiedo ai cittadini di stare a casa e lasciare lavorare i mezzi di pulizia per mantenere libere le strade principali - questo l'appello dell' Asessore alla Protezione Civile della Provincia di Rimini, Mario Galasso - La situazione è si grave, ma tenuta sotto controllo con gli uomini e i mezzi necessari. La priorità è liberare le strade principali in modo da rendere il più agevole possibile eventuali interventi salvavita. Chiedo a tutti di mantenere la calma e di non uscire di casa, è il modo migliore per aiutare le operazioni di pulizia e soccorso che stanno procedendo senza sosta."

Viabilità - I mezzi spalaneve sono tutti in piena attività per garantire la percorribilità delle principali direttrici provinciali.  Per quanto riguarda la viabilità principale la sp 48 “Marecchiese” è al momento transitabile senza particolari problemi, mentre qualche difficoltà in più le hanno la sp8 “Santagatese”  e la sp 22 “Leontina”, pur restando entrambe transitabili. Sono invece chiuse la sp89 “Montemaggio” e la sp84 “Miratoio”, la sp146”Sapigno” nei pressi della Perticara. Strade comunali secondarie problematiche, per adesso non si segnalano frazioni completamente  isolate, ma sono chiuse il valico della Botticella  nel Comune di Sant’Agata Feltria, raggiungibile solo da Sarsina, e via Raggiolo nel Comune di Novafeltria.

Servizi Essenziali -Telefonia e gas senza particolari problemi, mentre una frazione di Torriana risulta senza il rifornimento di energia elettrica, e  Poggio Peggio, frazione di San Leo è al momento senza acqua.

Altre criticità - Sono sospesi i lavori di rimozione della neve sui tetti, mentre continuano gli studi di stabilità negli edifici. In particolare è al momento chiusa la ditta Valpharma di Ponte Messa, Pennabilli, per interventi di messa in sicurezza.

Carabinieri -I Carabinieri hanno soccorso tre nuclei familiari di anziani a Uffogliano e Pennabilli, accompagnandoli al centro d'accoglienza allestito all'Einaudi. Altre tre famiglie sono state accompagnate nelle abitazioni dei familiari residenti. Prestata assistenza ad una farmacista, rimasta bloccata sulla strada. A Casteldelci, Maiolo, Sant'Agata Feltria e Talamello altre auto ed un camion sono finiti fuori strada. Effettuati sopralluoghi per tetti pericolanti in due aziende.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento