Gnassi: "Con Zanza se ne va un pezzo del costume italiano"

Il sindaco di Rimini ha voluto ricordare il "re dei vitelloni romagnoli" scomparso nella notte tra martedì e mercoledì

"Rimini è tante cose - ha ricordato il sindaco, Andrea Gnassi. - È fatta di relazioni, di personaggi, di mille colori, di sentimenti eterni e fugaci, di sfumature, di dialetto, di borgo e lingue che si imparano magari d'estate... C’è la sua storia, la cultura, il mare, il sorriso. Gli acciacchi e i problemi. L'alto e il basso, il pop e il blues. Rimini è anche la storia di giorni e notti di incontri, di amori e di passioni e di "miti". Di fronte alla morte di Maurizio Zanfanti , "Zanza", il primo sentimento è di cordoglio. Con Zanza  non se ne va solo un ‘mito’ delle cosiddette notti della Riviera, ma comunque un pezzo di un periodo storico del costume italiano. Riposa in pace".

FATALE IL RAPPORTO CON L'ULTIMA DONNA

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento