rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca Viserba / Via Iolanda Capelli

"Ho avuto una giornata difficile": assume cocaina, semina il caos sulle strade e manda in ospedale 4 carabinieri

Folle inseguimento nella serata di venerdì, fracassate due "gazzelle" dell'Arma per cercare di fermare il fuggitivo al volante di un furgone

"Ho avuto una giornata difficile". Si è difeso così il 47enne riminese che nella serata di venerdì ha innescato un inseguimento con due "gazzelle" dei carabinieri terminato con lo speronamento delle auto di pattuglia e con 4 militari dell'Arma finiti in ospedale. L'uomo, difeso dall'avvocato Massimiliano Orrù, ha ripercorso l'intera vicenda durante il processo per direttissima di sabato mattina spiegando al giudice i motivi che lo hanno portato a fuggire alla vista delle pattuglie. Il 47enne ha spiegato di stare attraversando un momento difficile e, in particolare, venerdì aveva litigato ferocemente con l'ex moglie con la quale ha in corso una causa. A questo si è aggiunto il fatto che la sua attuale compagna è ricoverata in ospedale per Covid e, attualmente, si trova intubata. Nella serata aveva quindi deciso di andarla a trovare nel nosocomio riminese ma i medici si erano fermamente opposti alla sua richiesta di entrare in reparto. Questa serie di vicissitudini ha così spinto l'uomo, dipendente di un'azienda che si occupa della distribuzione di bevande, a girare col furgone senza meta continuando ad assumere cocaina. Durante il suo vagare senza meta col mezzo aziendale è andato a sbattere sul soffitto del sottopasso di Rivazzurra danneggiando seriamente il furgone. Consapevole di dover pagare i danni, il 47enne ha assunto ancora cocaina ma è stato a questo punto che è incappato in una pattuglia dei carabinieri che gli hanno intimato l'alt. Sotto l'effetto della droga, l'uomo è scappato dando il via a un inseguimento che si è concluso verso le 22.30 in via Iolanda Cappellini dove ha speronato le "gazzelle" che cercavano di fermarlo. Ad avere la peggio sono stati 4 carabinieri, costretti a ricorrere alle cure dei sanitari per le lesioni riportate, mentre il fuggitivo è stato arrestato e portato in caserma. Al termine della direttissima il giudice ha convalidato il fermo del 47enne disponendo per lui l'obbligo di firma in attesa della prossima udienza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ho avuto una giornata difficile": assume cocaina, semina il caos sulle strade e manda in ospedale 4 carabinieri

RiminiToday è in caricamento