Il Cocoricò di Riccione si classifica al 18esimo posto tra le discoteche mondiali

Il locale della Perla Verde spicca nella classifica stilata da ogni anno da DjMag guadagando, rispetto allo scorso anno, ben 9 posizioni. De Meis: "E' un premio al lavoro di altissima qualità svolto della nostra azienda e da tutto il nostro staff"

Il Cocoricò, locale che ha fatto la storia del divertimento nel nostro paese, guadagna ben nove posizioni in un anno e si piazza al diciottesimo posto della top 100 clubs a livello mondiale stilata ogni anno da DjMag.  Dj Magazine è la rivista più blasonata a livello mondiale in materia di  musica dance, che ogni anno si appella ai suoi lettori per stilare il borsino dei migliori Dj e dei migliori locali al mondo. Il Cocoricò è il primo locale italiano a comparire nella classifica (che vede al primo posto lo Space di Ibiza) e ha registrato per il 2014 un netto salto in avanti, dimostrando sempre di più la sua vocazione di locale dall’impronta internazionale e ispiratore di nuove tendenze. Sono estremamente soddisfatto del risultato raggiuntoha commentato Fabrizio De Meis, general manager del Cocoricò - è un premio al lavoro di altissima qualità svolto della nostra azienda e da tutto il nostro staff. E’ anche un giusto riconoscimento per l’intrattenimento notturno marchiato made in Italy, che ritorna finalmente a ricoprire le posizioni che gli spettano. Ora però la nostra soddisfazione la mettiamo da parte, perché il nostro obiettivo è molto più ambizioso, ossia quello di entrare fra i primi 5 clubs al mondo”.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento