Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Inchiodato dalle telecamere, per il "ladro del tombino" si aprono le porte del carcere

La giustizia ha presentato il conto al ragazzino accusato di altri due colpi ad altrettante farmacie

Si aggrava la posizione del riminese 18enne, già arrestato dalla polizia lo scorso 21 gennaio in seguito a una spaccata ai danni della ferramenta di via della Fiera, che dai domiciliari è passato direttamente a una cella dei "Casetti". Nei confronti del ragazzino, che anche davanti al giudice durante la convalida aveva confessato oltre una ventina di spaccate in giro per la città, è arrivata la misura cautelare della custodia in carcere dopo che gli inquirenti della polizia di Stato hanno visionato le immagini delle telecamere a circuito chiuso riconoscendolo nei colpi messi a segno ai danni delle farmacie Merlini e Venturini.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiodato dalle telecamere, per il "ladro del tombino" si aprono le porte del carcere

RiminiToday è in caricamento