Perde il controllo della moto e falcia un gruppo di pedoni sul marciapiede

Incidente nella serata di martedì a Cattolica, cinque i feriti totali della carambola

L'improvvisa perdita di controllo della sua moto di grossa cilindrata ha provocato il ferimento di quattro pedoni che stavano camminando tranquillamente sul marciapiedi. Incidente, nella serata di martedì, a Cattolica in via del Porto che ha visto un'intera famiglia di turisti francesi venire trasportata al pronto soccorso. Il sinistro si è verificato poco prima delle 21 quando il centauro, un 49enne cattolichino, stava procedendo in direzione monte e, all'improvviso, ha perso il controllo della sua Ducati Monster. Sbalzato dalla sella, il motociclista è volato sull'asfalto mentre la due ruote, scarrocciando, ha centrato in pieno i quattro pedoni che si trovavano sul marciapiedi. In un primo momenti si è temuto il peggio e, sul posto, sono accorsi tre ambulanze e due auto medicalizzate. Arrivati in via del Porto, i sanitari hanno però riscontrato per tutti e cinque i coinvolti ferite di media gravità. L'unico in condizioni serie, anche a causa dell'età, è stato un 86enne francese. Stabilizzati sul posto, tutti e cinque sono stati smistati tra i pronto soccorso degli ospedali di Rimini e Riccione mentre, per ricostruire con esattezza la dinamica del sinistro e per effettuare i rilievi di rito, è intervenuta una pattuglia della Municipale di Cattolica.

municipale notte cattolica via del porto incidente - 011-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento