Ubriaco e drogato tampona scooteristi e fugge, arrestato dalla polizia

Portato in pronto soccorso, il pirata incrocia una delle sue vittime che lo prende a schiaffi

Al volante della Lancia Ypsilon del padre, nella notte tra martedì e mercoledì, un 22enne di Morciano di Romagna ha tamponato due scooteristi a Riccione ed è fuggito senza prestare loro soccorso. Il sinistro si è verificato, verso le 00.45, alla rotonda tra viale Torino e via Verrazzano quando il pirata ha centrato in pieno lo scooter sul quale viaggiava una coppia di 52 e 49 anni facendoli rovinare sull'asfalto. Nonostante l'impatto, il 22enne ha proseguito la sua corsa mentre, sul posto, sono accorsi i mezzi del 118 che hanno prestato le prime cure ai feriti per poi trasportarli in pronto soccorso. Ad avere la peggio è stata la 49enne, che ha riportato la frattura del femore, con una prognosi di 30 giorni mentre l'uomo, che guidava il due ruote, ha avuto lesioni di minore gravità guaribili in 10 giorni.

Alla rotatoria è intervenuto il personale della polizia di Stato che, dopo aver raccolto i primi elementi compresa la testimonianza di un passante che ha fornito il numero di targa, è partito a caccia del pirata. La Lancia è stata trovata abbandonata in una strada della Perla Verde mentre, il pirata, è stato rintracciato verso le 3. Sottoposto immediatamente all'etilometro, l'apparecchiatura ha fatto segnare 1,49 g\l mentre il test sugli stupefacenti è risultato positivo ai cannabinoidi. Portato in ospedale per ulteriori accertamenti, il 22enne ha avuto la sfortuna di incrociare nelle corsie del nosocomio il 52enne che, riconosciutolo, ha cercato di aggredirlo rifilandogli un paio di ceffoni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Al termine degli accertamenti di rito, il morcianese è stato arrestato per la fuga mentre è stato denunciato a piede libero per omissione di soccorso, guida sotto l'effetto di alcol e stupefacenti e lesioni. Dopo una notte in camera di sicurezza, il 22enne è stato processato per direttissima nella mattinata di mercoledì. L'avvocato del giovane ha chiesto i termini a difesa e il giudice, dopo aver convalidato l'arresto, ha disposto  per il pirata l'obbligo di firma in attesa della prossima udienza. Per il morcianese, nel frattempo, è scattato il ritiro della patente di guida.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Tragedia sul campo da calcio, muore a 9 anni mentre gioca con gli amici

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento