menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Individuata la gang di picchiatori, avrebbe pestato a sangue una coppietta

Si tratta di cinque giovani, tutti italiani e residenti nella Regina, tra i 18 e i 25 anni oltre a un minorenne

I carabinieri della Tenenza di Cattolica hanno identificato i presunti autori del pestaggio che, lo scorso 24 giugno, aggredirono una coppietta di 18enne che camminava sul lungomare nei pressi del porto cattolichino. Si tratta di cinque giovani, tutti italiani e residenti nella Regina, tra i 18 e i 25 anni oltre a un minorenne. Due di loro sono già stati denunciati a piede libero in Procura per lesioni aggravate. All'appello, tuttavia, mancherebbero altri due componenti della gang di picchiatori che avrebbe alle spalle episodi simili. L'ultimo assalto è stato quello ai fidanzati quando, il branco, avrebbe iniziato a provocarli con una serie di apprezzamenti sessuali nei confronti della giovane. Il ragazzo, vista la situazione, aveva cercato di difendere la giovane ma era stato preso a calci e pugni dalla gang e, pare, che nella rissa fosse spuntato anche un tirapugni con il quale avevano infierito anche mentre la vittima si trovava già a terra.

A interropmpere il massacro era stato il provvidenziale intervento di alcuni passanti che, oltre a mettere in fuga il branco di picchiatori, aveva fatto scattare l'allarme facendo inerventire una pattuglia dei carabinieri. Nonostante l'intervento dei militari dell'Arma, la gang si era già dispersa e non è restato altro da fare che allertare il 118 e chiedere l'intervento dell'ambulanza. Entrambi i fidanzatini erano stati portati al pronto soccorso per le cure del caso e, ad avere la peggio, era stato il ragazzo poi dimesso con una prognosi di 25 giorni per la frattura del naso e lesioni varie.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Ritenzione idrica: come eliminarla in poche mosse

Ristrutturare

Come trasformare una finestra in un balcone

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento