Investimento mortale sulla linea ferroviaria, treni in ritardo

Il dramma si è consumato tra le stazioni di Cesena e Gambettola, sul posto è intervenuta la Polfer

Foto archivio

Dramma sulla linea ferroviaria, nella prima mattinata di martedì, dove è avvenuto in investimento mortale che ha causato pesanti ripercussioni alla circolazione dei treni. La tragedia si è consumata tra le stazioni di Cesena e Gambettola quando, poco prima delle 7, il macchinista del treno si è trovato davanti un uomo e non ha potuto far altro per evitare l'impatto. E' scattato l'allarme che ha fatto bloccare la linea. La circolazione è ripresa gradualmente dalle 9.40 dopo i rilievi dell’autorità giudiziaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Nell'incidente è rimasto coinvolto il Regionale 11526 Ancona – Piacenza, autorizzato a ripartire alle 8.40. Interessati altri sedici treni regionali - di cui quattro cancellati interamente e tre per parte del percorso - e cinque a lunga percorrenza – di cui tre deviati su percorsi alternativi. Registrati ritardi fra 15 minuti e due ore. E' stata potenziata l’assistenza alle persone in viaggio, anche agevolando l’uso di corse alternative. Sono stati distribuiti oltre 600 kit con generi di conforto e bottiglie d’acqua. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Rimini usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si prendono gioco di polizia e quarantena: sesso a 3 in strada davanti al comando

  • "Quelle strane coincidenze", Wuhan e Codogno vicini alla fiera del Sigep

  • Sesso in strada durante la quarantena, individuato il trio di esibizionisti

  • Lutto nella comunità di San Patrignano, si è spenta Maria Antonietta Muccioli

  • Ristoratore stroncato da un improvviso malore nella sua abitazione

  • Diminuiscono i nuovi contagiati. Venturi: "Faccio il tifo per Rimini, ha preso misure draconiane che danno risultati"

Torna su
RiminiToday è in caricamento