Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

La baby ladra torna a casa dalle vacanze e continua a rapinare

Una 16enne, arrestata la scorsa settimana a Rimini per lo strappo di una catenina, è finita nuovamente in manette per un colpo analogo a Milano

Forse l'ultimo atto di un'estate vissuta decisamente al limite. Una ragazzina di 16 anni, italiana di origini nomadi, è stata arrestata mercoledì sera a Milano con l'accusa di rapina dopo aver aggredito - insieme ad altri sette amici - un 28enne italiano per portargli via una catenina in oro dal valore di 1000 euro. Il blitz del branco è avvenuto poco dopo le 21 in via Torino, pieno centro città. Stando a quanto finora ricostruito e riferito dalla Questura, il ragazzo - che era in compagnia della sua fidanzata - è stato avvicinato da un giovane che gli ha messo un braccio attorno al collo e gli ha chiesto una sigaretta. Pochi istanti dopo, però, dietro la vittima si è palesato un altro componente del branco, che ha afferrato la catenina. 

Quando il 28enne ha cercato di riprendersi la collana, è stato bloccato dagli altri del gruppo, composto da giovani tra i 16 e i 20 anni. Per nulla intenzionato ad arrendersi, il ragazzo rapinato ha continuato a dare la caccia agli scippatori che per fuggire sono saliti a bordo di un tram. Lì, il 28enne è quasi riuscito a fermare il giovane che gli aveva portato via il gioiello, ma è stato aggredito proprio dalla 16enne, che ha permesso all'amico di "liberarsi".  Quando la polizia è arrivata sul posto, in via Torino c'erano uno dei ragazzi - un 20enne identificato e indagato - e la ragazzina. Dai suoi documenti, gli agenti hanno scoperto che a inizio agosto era stata denunciata a Rimini e Riccione per una serie di blitz messi a segno in Riviera insieme ad altre persone, con tanto di coltello, per rubare collanine ad altri giovani. Mercoledì sera per lei sono scattate le manette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La baby ladra torna a casa dalle vacanze e continua a rapinare

RiminiToday è in caricamento