La Provincia corre in aiuto alle scuole: 700mila euro per i servizi educativo-assitenziali

"La Provincia ha nteso mantenere gli impegni assunti nonostante la fase di riordino istituzionale in atto che porterà a nuovi assetti che ci auguriamo possano garantire lo stesso impegno in tal senso"

La Giunta della Provincia di Rimini ha approvato nell’ultima seduta la delibera che conferma il forte impegno della Provincia  verso gli studenti che necessitano di particolari esigenze educative. Si tratta di risorse provinciali finalizzate alla realizzazione del servizio educativo-assistenziale rivolto agli studenti in situazione di handicap residenti in provincia di Rimini e frequentanti le scuole secondarie di 2° grado.

Nel complesso gli interventi da realizzare, sotto diverse forme e con diverse modalità educativo/formative, corrispondono ad un impegno finanziario di oltre 700.000 euro per anno scolastico e, per l’a.s. 2012/2013, interesseranno oltre 160 studenti delle scuole superiori del territorio.                                                                                  

“Pur nel difficile momento istituzionale che le Province stanno vivendo – sottolinea l’Assessore alla scuola della Provincia di Rimini, Meris Soldati- si è inteso mantenere il sostegno che da sempre la Provincia, in virtù di specifico Accordo di programma con le Istituzioni del territorio, a suo tempo fortemente voluto e sostenuto, ha riservato agli studenti delle scuole superiori che si trovano ad affrontare la scuola con particolari situazioni di handicap. Tale Accordo, in scadenza, costituisce nel territorio una buona prassi e, infatti, gode dell’unanime giudizio positivo rispetto a contenuti e procedure in quanto ha offerto e offre a tali studenti la possibilità di una maggiore integrazione nella Scuola e nella Formazione, fattore determinante per il successivo inserimento, a pieno titolo, nella società e nel lavoro”.

 “Proprio per questo – continua l’Assessore Soldati -, la Provincia ha  nteso mantenere gli impegni assunti nonostante la fase di riordino istituzionale in atto che porterà a nuovi assetti che ci auguriamo possano garantire lo stesso impegno in tal senso. Impegno peraltro che costituisce una voce di bilancio importante per l’Ente considerando  i tagli di risorse che rendono sempre più difficile il mantenimento di servizi anche di primaria importanza; ma  la Giunta Provinciale ha voluto compiere una vera scelta di priorità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento