menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Le vetrine dei negozi sfitti diventano una galleria d'arte a cielo aperto

La passeggiata in centro vive anche di vitalità, di positività e quelle vetrine spente sono macchie nello splendido quadro di Santarcangelo

Nei momenti più bui bisogna ripartire dalle proprie certezze e dai propri punti di forza... questo è quello che ha pensato l'Associazione Commercianti di Santarcangelo “Città Viva” e l'Associazione “Noi della Rocca” di Santarcangelo.

La chiusura di alcuni locali in centro (non si parla di chiusure per crisi Covid) ha lasciato il centro di Santarcangelo con alcune "cicatrici" nel bellissimo volto che propone ai visitatori. Per rendere meno tristi e, al tempo stesso, attirare nuovi visitatori l'iniziativa proposta dalle due associazioni molto attive a Santarcangelo è quella di permettere l'esposizioni di quadri all'interno delle vetrine sfitte.
Per i commercianti un cartello 'affittasi' o 'vendesi' davanti ad una vetrina chiusa o una saracinesca abbassata è una botta allo stomaco. La passeggiata in centro vive anche di vitalità, di positività e quelle vetrine spente sono macchie nello splendido quadro di Santarcangelo. Macchie che indeboliscono la città sia il settore del commercio, sia quello del turismo, sia del comparto della ristorazione: immaginiamo un cliente che, prima di visitare il borgo antico o prima di andare a cena passi davanti a vetrine chiuse... l'impressione che gli rimarrà avrà sempre una macchia, mentre delle belle vetrine, illuminate, rendono più piacevole il tutto. Per questo, Città Viva e l'Associazione Noi della Rocca hanno chiesto e ottenuto la possibilità di esporre in 5 vetrine.

L'esposizione parte da sabato 1 maggio con i capolavori del grande pittore santarcangiolese Giuseppe Boschetti e proseguirà nella settimana dei Balconi Fioriti e per 10 giorni, con Noi della Rocca che ritorna ad “animare” le vetrine attraverso le gigantografie, come già fece per il ricordo ad Aldo Astolfi con l’Opera che fu per molti anni il manifesto della Festa dei fiori. Saranno questa volta gli Attestati di partecipazione al concorso, dipinti nel corso degli anni dal gruppo de “La Santarcangelo dei Pittori” ad essere protagonisti insieme a foto floreali inserite nell’esposizione. Dopodiché le vetrine saranno rese disponibili a pittori locali che vorranno esporre le loro opere per impreziosire la città di Santarcangelo.

vetrine - santarcangelo - quadri-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento