Lui la picchia continuamente, lei lo lascia: arrivano addirittura minacce di morte

I maltrattamenti e le vessazioni erano cominciate quando i due, alla nascita del figlio, avevano deciso di andare a convivere

Percosse, minacce, ingiurie e vere e proprie aggressioni: è una storia di violenze e maltrattamenti che durava da oltre un anno quella che le indagini degli uomini della Polizia di Stato della Divisione Anticrimine della Questura di Rimini hanno portato alla luce, dopo la denuncia che la giovane donna, ormai esasperata, aveva deciso di sporgere nei confronti dell’autore, un 26enne con il quale aveva avuto una relazione e dalla quale era nato un figlio.

ANCHE MINACCE DI MORTE - I maltrattamenti e le vessazioni erano cominciate quando i due, alla nascita del figlio, avevano deciso di andare a convivere; minacce e violenze si erano succedute fino a quando, temendo per l’incolumità sua e del figlio, la giovane donna si era determinata a troncare la relazione e tornarsene dai genitori. Il giovane però, non accettando la decisione, aveva iniziato una vera e propria attività persecutoria nei suoi confronti, spiandola, pedinandola, appostandosi nei pressi dell’abitazione dei genitori e tempestandola di continue richieste di riallacciare la relazione interrotta; ai rifiuti opposti, l’uomo aveva reagito offendendola, arrivando addirittura a minacciare di morte lei ed i suoi familiari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL FERMO - L’attività d’indagine svolta dai poliziotti ha permesso di appurare l’attendibilità di quanto denunciato della ragazza. Il magistrato ha così richiesto una misura cautelare nei confronti del giovane, accolta dal Giudice per le Indagini Preliminari, il quale ha disposto nei suoi confronti il divieto di avvicinamento alla ragazza, prescrivendogli di non avvicinarsi ai luoghi di lavoro ed abitazione della donna e dei suoi familiari e comunque di tenersi ad una distanza di almeno 500 metri e di non comunicare, tramite qualsiasi mezzo, con gli stessi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Dipendente positivo al coronavirus, il pub chiude per fare i tamponi a tutto il personale

  • Nuovi casi di Covid pericolosamente vicini a quota 100, Rimini tra i peggiori in regione

  • Aeroporto, nuovo volo al Fellini con partenza da dicembre

  • Test sierologico gratuito, ecco le farmacie della provincia di Rimini che aderiscono

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento