Maxi sequestro di scarpe taroccate, tafferuglio tra senegalesi e polizia

Nonostante il tempo incerto della mattinata, i mercatini degli abusivi hanno lavorato a pieno ritmo. Due agenti aggrediti con un remo dai venditori che cercavano di evitare il sequestro della merce

Mattinata agitata sulla battigia del Bagno 130 a Rimini dove, nonostante il tempo incerto, sono arrivati i venditori abusivi, tutti senegalesi, per allestire i mercatini della merce taroccata. Verso le 11.30, però, sono arrivati in spiaggia anche gli agenti della squadra Nautica della polizia di Stato che non si aspettavano di trovare il suk di scarpe con le griffe abilmente contraffatte. I quattro venditori abusivi, infatti, avevano messo in bella mostra articoli di Prada, Gucci, Adidas, Fred Perry, All Star e di altre firme della moda. Alla vista dei due agenti, però, la tensione è arrivata alle stelle e, nel tentativo di evitare il sequestro della merce, uno dei venditori abusivi ha afferrato il remo di un moscone per minacciare il personale della polizia. Ne è nato un piccolo tafferuglio con gli agenti che sono però riusciti ad avere la meglio e a mettere in fuga i quattro che hanno abbandonato le scarpe sulla spiaggia. Alla fine, il bilancio ha visto finire sotto sequestro un centinaio di scarpe per un valore di circa 4mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Tremendo schianto in autostrada, un morto e un ferito in gravi condizioni

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento