menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Una medaglia a edizione limitata per la santificazione del Beato Amato Ronconi

Terenzio Pedini fa parte di quella qualificata schiera di artisti che nel dopoguerra si formano alla Scuola d'Arte “Ferruccio Mengaroni” di Pesaro

Sarà realizzata una medaglia per commemorare la santificazione del Beato Amato Ronconi il 23 novembre in piazza San Pietro a Roma. Della medaglia, che sarà coniata in rame, saranno prodotti soli 200 esemplari numerati da collezione. Sul dritto della medaglia celebrativa è raffigurato il Santo ritratto con il profilo rivolto a destra, sul rovescio compare invece uno stemma diviso a metà dal bastone del pellegrino: sulla sinistra la Roncola, l’emblema del casato del Beato Ronconi, sulla destra l’antico blasone del Comune di Saludecio.

In basso, sotto lo stemma, è rappresentata la casa nativa del Santo pellegrino, divenuta oggi ricovero per anziani. Nato a Saludecio nel 1226, lo stesso anno in cui moriva San Francesco, Amato Ronconi fece il proprio modello di vita del santo di Assisi, dedicando ai poveri e ai pellegrini la sua intera esistenza. Morì nel 1292, donando al Monastero benedettino di Rimini tutti i suoi averi. L’idea della medaglia è di Carlo Cervellieri. «Mi sono impegnato personalmente con la collaborazione del sindaco Dilvo Polidori e l’associazione “Vivi Saludecio” per realizzare la medaglia che onorerà l’evento storico della canonizzazione del Beato Amato Ronconi. Si tratta di un’occasione unica per i fedeli del Santo, che sono tantissimi; una fede che unisce le popolazioni della Romagna e delle Marche, attraverso le valli che vanno dal Metauro al Marecchia, oltre ai fedeli sparsi in tutta Italia».

A coniare la medaglia sarà l’incisore e scultore di Pesaro Terenzio Pedini. Avrà un diametro di 8 centimetri, 1 di spessore, per 350 grammi di peso. «Ottenuto i 200 esemplari da collezione il conio verrò distrutto - prosegue Cervellieri -, la medaglia verrà confezionata in un apposito astuccio. Sono orgoglioso di aver contribuito alla realizzazione di questa medaglia, un ringraziamento particolare va allo sculture Terenzio Pedini, un eccellente artista, una persona colta e saggia». È già possibile prenotare la medaglia che verrà distribuita per le festività dedicate al Santo Amato Ronconi in programma il prossimo maggio. La medaglia avrà un costo di 45 euro. Per le prenotazioni è possibile contattare direttamente Carlo Cervellieri al numero di telefono 3938545499.

Terenzio Pedini fa parte di quella qualificata schiera di artisti che nel dopoguerra si formano alla Scuola d'Arte “Ferruccio Mengaroni” di Pesaro. Tra le maggiori opere dell’artista la “Grande rosa” di due metri di diametro, scolpita a “tutto tondo” per il “luogo della memoria” di Casteldelci ed eseguita in collaborazione con Tonino Guerra, e il “Volo di Icaro”, imponente scultura in ferro collocata a cinque metri dal suolo a San Marino all'ingresso della dogana. Tra i suoi numerosi lavori anche i due grandi “Angeli danzanti”, marchio dello stilista Piero Guidi, collocati all’ingresso dell’industria di Schieti a Urbino, inoltre un bassorilievo in bronzo sbalzato di 5 per 3 metri che riproduce la Urbino rinascimentale installato alla succursale della ditta a Tokyo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento