Nuovi strumenti per contrastare esclusione, povertà e fragilità

Al via la programmazione territoriale dei Piani di Zona per la salute e il benessere sociale 2018-2020: servizi più vicini e integrati per i cittadini

Nuovi strumenti per contrastare esclusione, povertà e fragilità, servizi più vicini e integrati per i cittadini: questi alcuni tra gli argomenti al centro delle due giornate dedicate alla programmazione territoriale ai nuovi Piani di zona per la salute e il benessere sociale 2018-2020, in programma oggi e domani pomeriggio -dalle ore 14 alle 18- alla sala “Celle” di via XXIII settembre, 124. Oggi pomeriggio prenderanno la parola, tra gli altri, l'assessore alla protezione sociale del Comune di Rimini, Gloria Lisi, e la coordinatrice dell'area innovazione dell’Agenzia sanitaria e sociale Regione Emilia Romagna, Maria Augusta Nicoli.

Il Piano si pone come il motore di una nuova visione di welfare, che nasce dalle nuove esigenze del territorio e dalle istanze provenienti dal territorio, dalle associazioni e dalle realtà che operano quotidianamente sul territorio, a stretto contatto con la cittadinanza. Gli incontri di oggi e domani servono proprio per porre nuove basi condivise di intervento, a partire dalla riorganizzazione e della nuova denominazione dei tavoli di lavoro dei vecchi Piani di zona (suddivisi per anziani, disabili, poveri-emarginati, giovani e famiglie, immigrati, carcerati, ecc) individuando nuove linee di intervento prioritarie e trasversali a più destinatari.

La nuova programmazione locale, ossia i Piani di zona distrettuali per la salute e il benessere sociale 2018-2020, intende dar corpo agli obiettivi del Piano regionale, puntando a un sistema di welfare più dinamico e partecipato, che coinvolga, attivandolo e responsabilizzandolo, il cittadino. L’obiettivo è la ricostruzione delle reti sociali, con politiche volte al coinvolgimento attivo dei cittadini e ad iniziative di co-progettazione in grado di fare interagire tutte le risorse economiche e umane territoriali. Nel corso del 2016 sono stati un centinaio i progetti attivati e più di diecimila i cittadini ad aver beneficiato degli interventi realizzati all'interno della programmazione di zona.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Muore nella culla a 4 mesi, si indaga per scoprire le cause del decesso

Torna su
RiminiToday è in caricamento