rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Cronaca

Nuovo Museo d’arte moderna e contemporanea: aggiudicati in via provvisoria gli interventi

I lavori si inseriscono nel più ampio progetto di riqualificazione del patrimonio della Città storica, che vedrà appunto l’avvio nei prossimi mesi del primo stralcio del nuovo Museo d’arte moderna e contemporanea

È in corso la proposta di aggiudicazione per l'affidamento dei lavori che consentiranno l’avvio di due importanti interventi di valorizzazione urbana come il Nuovo Museo d’arte moderna e contemporanea”e il terzo stralcio del Museo Fellini - Castel Sismondo”. Opere che fanno parte del processo di recupero della identità storica culturale e architettonica del centro storico che l’amministrazione comunale sta attuando e che vanno a completare la serie di molteplici interventi già realizzati ed in corso, quali la ricostruzione del Teatro Galli, la Piazza sull’acqua, il Porto Antico la valorizzazione di Porta Galliana.

I lavori si inseriscono nel più ampio progetto di riqualificazione del patrimonio della Città storica, che vedrà appunto l’avvio nei prossimi mesi del primo stralcio del nuovo Museo d’arte moderna e contemporanea unitamente alle realizzazioni in corso legate al Museo internazionale Federico Fellini, ovvero il più grande e innovativo museo al mondo dedicato a un artista e alla sua eredità poetica, in corso di realizzazione. Il lavori per la realizzazione del Nuovo Museo d’arte moderna e contemporanea, con importo complessivo dell’opera pari a 1.800.000 euro, consisteranno in opere di valorizzazione architettonica dei Palazzi Podestà e Arengo, la cui proposta di aggiudicazione è stata effettuata alla Ditta Fenix Consorzio Stabile Scarl con sede a Bologna, ed in opere di riqualificazione impiantistica la cui proposta di aggiudicazione è stata effettuata alla Ditta Sina Impianti Srl, con sede a San Quirino (Padova).

Questo intervento consentirà la creazione di un nuovo contenitore culturale al servizio della Città, attraverso la valorizzazione di due palazzi simbolo per la storia della di Rimini come il Palazzo del Podestà e il Palazzo dell’Arengo, le sedi deputate ad ospitare in maniera permanente la collezione della Fondazione San Patrignano e le sezioni temporanee che saranno ivi organizzate. Il nuovo museo ospiterà nuove funzioni capaci di esaltarne sia il valore storico architettonico che quello delle potenzialità di fruizione, accoglienza, con nuovi percorsi espositivi curati da esperti in allestimenti museografici di comprovata fama. Saranno adottate soluzioni impiantistiche innovative in grado di ottimizzare il comfort interno ed i consumi energetici, determinando al contempo il minor impatto estetico e visivo sulle architetture e sugli ambienti interni di pregio.

I lavori per la realizzazione del III stralcio - Accessi al Museo Fellini - Castel Sismondo, per un importo complessivo dell’opera pari a 670.000 euro, la cui proposta di aggiudicazione è stata effettuata alla Ditta BPD Lavori Srl con sede a Roma, fanno seguito alla riqualificazione della Corte a mare e del Giardino del Castello, ormai in corso d’ultimazione. Sarà così completato il grande intervento che restituirà alla città l’intera area che circonda Castel Sismondo, destinato a diventare asse principale del nascente Museo internazionale Federico Fellini. Con quest’opera saranno anche riportare in luce le mura lato Ovest del Castello esterne alla Corte del Soccorso e così valorizzato l’antico fossato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo Museo d’arte moderna e contemporanea: aggiudicati in via provvisoria gli interventi

RiminiToday è in caricamento