rotate-mobile
Lunedì, 29 Novembre 2021
Cronaca Centro / Piazzale Cesare Battisti

Sgozzato alla fermata del bus, misterioso omicidio alla stazione ferroviaria

La vittima raggiunta da un fendete alla gola per poi accasciarsi a terra e morire dissanguata, caccia serrata della polizia di Stato al killer

Misterioso omicidio nella prima serata di domenica nei pressi della stazione ferroviaria di Rimini dove un cittadino filippino di 74 anni è stato ucciso con una coltellata alla gola. Il delitto è stato commesso intorno alle 19.30 quando, secondo i primi accertamenti, la vittima si trovava alla fermata dei bus di piazzale Cesare Battisti in attesa dell'arrivo dell'autobus. Il killer sarebbe arrivato alle spalle del 74enne e, con un unico fendete, gli ha tagliato la carotide per poi allontanarsi in tutta fretta in direzione del porto. Alcuni testimoni hanno riferito di aver notato il corpo accasciato sull'asfalto e, pensando si trattasse di un ubriaco, hanno provato a muoverlo ma quando uno di questi si è accorto del sangue a terra è corso negli uffici della Polfer per dare l'allarme. Sul posto sono accorsi i mezzi del 118, ambulanza e auto medicalizzata, ma il medico non ha potuto far altro che accertarne il decesso.

CHI ERA LA VITTIMA

In piazzale Cesare Battisti è intervenuta la polizia di Stato, che ha provveduto a circoscrivere la zona della fermata, e gli inquirenti della squadra Mobile oltre al medico legale e al magistrato di turno. Dai primi riscontri sul cadavere la vittima, residente nell'entroterra riminese, sarebbe stata raggiunta da un'unica coltellata che si è rivelata fatale da qualcuno che lo ha raggiunto alle spalle. Altri testimoni hanno parlato di un individuo, vestito di scuro, che avrebbe avvicinato il 74enne da dietro e poi andare via verso via Tonti pare in sella a una bici. Un tratto di strada che è stato passato al setaccio dagli investigatori, ispezionando anche i bidoni della spazzatura, in cerca di tracce e dell'arma del delitto. Le prime indagini tenderebbero ad escludere che possa essersi trattato di una rapina andata male dal momento che il filippino aveva ancora con sè il borsello e il portafoglio con tutti i documenti. In quel punto di piazzale Cesare Battisti, tra l'altro uno dei più bui della zona, non ci sarebbero telecamere in grado di riprendere la scena. Sono in corso le indagini serrate della Mobile per ricostruire chi era la vittima, e capire i moventi, e cercare di individuare il killer.

Sgozzato alla fermata del bus

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sgozzato alla fermata del bus, misterioso omicidio alla stazione ferroviaria

RiminiToday è in caricamento