Piante da tagliare, il Coordinamento Rimini Verde tornerà nei parchi Cervi Bondi e Fabbri

"Questo fine settimana torneremo nel parco a “marcare” le piante condannate", viene annunciato

Nella notte di mercoledì sono stati rimossi i teli che cittadini e Associazioni del Coordinamento Rimini Verde avevano apposto agli alberi destinati ad essere tagliati. "La comunicazione alla cittadinanza sull’impatto del cantiere nei parchi è stata cancellata, sebbene abbia già portato oltre 5000 firme a sostegno di soluzioni diverse da quella indicata dall’Amministrazione Comunale - afferma per il coordinamento Marco Gennari -. Evidentemente a qualcuno l’informazione dà fastidio -. Questo fine settimana torneremo nel parco a “marcare” le piante condannate, continuando nell’opera di informazione che invano ci saremmo attesi da parte delle Istituzioni, al fine di ottenere partecipazione e soluzioni condivise, nel rispetto del verde e dell’ambiente urbano.  La prossima domenica saremo ancora  nei parchi Cervi Bondi e Fabbri per ripristinare i cartelli informativi sugli abbattimenti previsti. Invitiamo cittadini e rappresentanti delle istituzioni a partecipare a questa campagna di informazione, nella certezza che conoscere sia fondamentale per deliberare nel bene comune".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Coronavirus, l'Emilia Romagna resta "arancione". In arrivo ordinanza più soft: riaprono i negozi nei festivi

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Guida Michelin 2021, le "stelle" brillano nel Riminese con una novità

Torna su
RiminiToday è in caricamento