menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prende a botte e frustate la moglie: marito violento finisce in manette

Subiva senza denunciare il marito violento da circa un anno, fino a sabato sera, quando si è risolta a chiamare la polizia per l’ennesimo atto di violenza

Subiva senza denunciare il marito violento da circa un anno, fino a sabato sera, quando si è risolta a chiamare la polizia per l’ennesimo atto di violenza: percosse e perfino frustate con un cavo elettrico. Vittima è una senegalese di 30 anni residente a Rimini, vessata dal marito, anche lui senegalese, 53 anni. La lite in casa sarebbe scoppiata per un motivo futile per un’incombenza domestica. Quindi si è scatenata la furia dell’uomo, con botte e – appunto – frustate, per poi uscire di casa e chiudere la donna dentro. La vittima è riuscita a chiamare la polizia, che è intervenuta sul posto prestando il primo soccorso alla vittima. Portata al pronto soccorso, le sono state diagnosticate lesioni per 30 giorni di prognosi. Il marito è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia. La donna e il figlio della coppia sono stati infine ricoverati in una struttura protetta.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Sicurezza

Zanzariere, ecco pochi e semplici prodotti per pulirle

Cura della persona

5 consigli per avere una rasatura perfetta

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento