Procedono i lavori all'ospedale di Novafeltria

Procedono i lavori all'Ospedale di Novafeltria. Oltre al progetto di completa revisione del Punto di Pronto Intervento sono stati effettuati anche altri interventi per ulteriori 1,5 milioni di euro

Procedono i lavori all'Ospedale di Novafeltria. Oltre al progetto di completa revisione del Punto di Pronto Intervento, per un investimento di oltre 1,5 milioni di euro, sono stati effettuati anche altri interventi per ulteriori 1,5 milioni di euro. Complessivamente dunque, per il “Sacra Famiglia”, dal momento del “passaggio” in Emilia Romagna, è già stato investito un milione di euro l'anno.

Lo stato dell'arte sul progetto di Pronto Intervento: i lavori sono in corso di esecuzione e preliminarmente sono state effettuate alcune opere per permettere la liberazione dei locali in fase di ristrutturazione con spostamento delle attività ivi svolte. E' stata dunque effettuata una profonda manutenzione e messa a norma dei locali dell’ex laboratorio analisi per la sede Avis e per il Consultorio; l’intervento contempla inoltre interventi sulle aree esterne con realizzazione della nuova camera calda e modifica della viabilità interna all’area ospedaliera, oltre che interventi per il contenimento dei consumi energetici quali la realizzazione del cappotto esterno e la sostituzione di tutti gli infissi anche al piano superiore.

Quindi gli altri lavori effettuati da quando l'Ospedale “Sacra Famiglia” è stato acquisito dall'A.USL di Rimini. Sono stati realizzati interventi di rinnovamento tra cui la ristrutturazione dei locali per ospitare la nuova Tac multistrato. E’ stato realizzato il vano corsa per l’installazione di un nuovo montalettighe nell’edificio A. Sono stati effettuati ulteriori interventi sulle aree esterne quali il rifacimento dell’illuminazione, la sostituzione delle insegne, la realizzazione di nuovi marciapiedi esterni e sistemazione degli impianti, realizzazione del parcheggio nell’area ceduta dal Comune di Novafeltria e messa in sicurezza della linea Enel, la realizzazione del cappotto esterno e la sostituzione infissi della facciata dell’edificio A. Al piano terra sono stati effettuati lo spostamento della Cassa-Cup e relativi uffici, interventi di manutenzione dei locali della farmacia, interventi di messa a norma dei locali per lo spostamento dell’attività del servizio di recupero e rieducazione funzionale, la realizzazione del nuovo ingresso all’edificio B con inserimento di una bussola d’accesso, manutenzione straordinaria dell’ambulatorio odontoiatrico nella zona dei poliambulatori al piano terra. E’ stata inoltre effettuata l’indagine ambientale per individuazione di amianto, con rimozione della pavimentazione dell’ex deposito della farmacia, del tunnel di collegamento, della distribuzione farmaci e di altri locali, l’installazione di un nuovo impianto radiologico telecomandato.

Diversi anche gli interventi impiantistici di tipo innovativo, messi in atto al “Sacra Famiglia”, come ad esempio nuove caldaie in centrale termica e messa a norma degli impianti presenti in centrale, installazione del cogeneratore (in corso di allacciamento), realizzazione della vasca di riserva idrica (anch’essa in corso di allacciamento), oltre alle manutenzioni impiantistiche alle sale operatorie, alla radiologia, ai gruppi elettrogeni, e soprattutto la realizzazione delle strutture per l’installazione della nuova cabina elettrica di sezionamento e trasformazione e installazione di nuovo gruppo elettrogeno.

Va infine precisato che altri, sostanziosi interventi saranno necessari per completare la valorizzazione dell'edificio ospedaliero. Un aspetto questo che ha già richiesto, e richiederà, investimenti ingenti.

Tutti gli interventi sono progettati e coordinati dall'Unità Operative “Attività Tecniche” dell'A.USL diretta dall'architetto Enrico Sabatini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • Muore folgorato mentre scolpisce il legno nella sua abitazione

  • Verso il nuovo Dpcm: l'Emilia-Romagna rischia di diventare zona rossa

  • Risponde a un annuncio di lavoro e finisce nella rete di un maniaco sessuale

  • Il sindaco Parma lancia l'allarme: "Seconda ondata Covid sta colpendo duramente Santarcangelo"

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento