Sfregiata con l'acido, l'ex di Gessica a processo per stalking

I difensori del 29enne, Andrea Tura e Riccardo Luzi, giovedì chiederanno l'udienza a porte chiuse per tutelare gli interessi del figlio minorenne del capoverdiano

Prima udienza davanti al giudice monocratico di Rimini del processo per stalking a carico di Edson Tavares, il 29enne di Capo Verde accusato di aver sfregiato il 10 gennaio scorso con l'acido la riminese Gessica Notaro. Al processo, che si annuncia a porte chiuse, assisteranno sia l'imputato che la ragazza. I difensori del 29enne, Andrea Tura e Riccardo Luzi, giovedì chiederanno l'udienza a porte chiuse per tutelare gli interessi del figlio minorenne del capoverdiano. La decisione spetterà al giudice. L'episodio dell'aggressione con l'acido non è nel fascicolo del processo, che verterà solo sulle accuse di stalking a carico di Tavares.

gessica-notaro-6Intanto Gessica ha aperto un profilo su Instagram ed ha postato un selfie. L'ha fatto, ha scritto a commento dell'immagine, "per garantirvi che questo è il mio unico profilo Instagram e che tutti gli altri sono falsi, creati da persone che si divertono a scrivere frasi e pubblicare vecchie foto rubate da internet spacciandosi per me. Vi chiedo aiuto per segnalare questi individui".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento