Raccolta differenziata, a Coriano raccolta porta a porta dell’organico

Il servizio attivato anche nelle zone del forese, il materiale raccolto sarà utilizzato per il compostaggio

Lunedì 5 dicembre viene attivata un'altra fase del Programma del Progetto Porta a porta. Si tratta dell’inserimento della raccolta porta a porta dell’organico nella zona del forese di Coriano. Il servizio domiciliare sarà attivato unicamente alle utenze che non eseguono l’Autocompostaggio (con compostiera o senza). In questa settimana verrà distribuito il kit e il materiale informativo. I passaggi saranno 2 durante i mesi freddi e saliranno a tre durante l’estate quando la degradazione del rifiuto che crea cattivi odore è più immediata. Si stima che nel sacchetto dell’indifferenziato sia presente ancora una parte pari al 30% del totale di scarto organico principalmente scarti alimentari. Il materiale raccolto viene poi recuperato sia sotto forma di ammendante per terreni sia sotto forma di biogas per la produzione di energia con ricadute sui costi del servizio. Per coloro che continueranno a mantenere l’autocompostaggio, oltre alla auto produzione di compost di qualità verranno premiati con la distribuzione del risparmio ottenuto dall’aumento della percentuale di organico differenziato e dalla riduzione del rifiuto secco non differenziato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Questo - spiega Michele Morri, Assessore all’Ambiente - è l’ultimo step della prima fase del Progetto di Raccolta differenziata che ha riguardato la zona del forese ovvero il 50% di popolazione distribuito in un territorio vastissimo pari all’80% del totale. A piccoli passi stiamo ottenendo risultati ottimi per arrivare al 2020 al 79% di raccolta differenziata e alla riduzione dei rifiuti. Vogliamo premiare coloro che continueranno a utilizzare l’autocompostaggio, coloro che sostengono che ciò che è nato dalla terra ritorna alla terra, perché con il loro impegno riducono la produzione di rifiuto diminuendo anche i costi di smaltimento e recupero”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, quota 100 contagiati nel Riminese: boom di tamponi

  • Continuano a crescere i nuovi positivi, Rimini tra le province peggiori in regione

  • Nuovo dpcm, è un mini lockdown: ristoranti chiusi alle 18. Stop per cinema, palestre e teatri

  • Coronavirus, contatti diretti e indiretti: cosa fare se sospetto di essere stato contagiato?

  • Coronavirus, in arrivo la nuova stretta. Verso lo stop di palestre e cinema. Per i ristoranti chiusura anticipata

  • Autobus sorpassa gruppo di ciclisti, rovinosa caduta per un corridore amatoriale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento