Rapinatori subito in manette, il plauso del senatore Croatti e del Comune di Rimini

Dopo l'arresto lampo di tre ragazzini napoletani, uno dei quali minorenne, che avevano rapinato sul lungomare due turisti per impossessarsi di un orologio Rolex

Dopo l'arresto lampo di tre ragazzini napoletani, uno dei quali minorenne, che avevano rapinato sul lungomare di Rimini due turisti per impossessarsi di un orologio Rolex l’Amministrazione comunale di Rimini "esprime il proprio ringraziamento per l’attività che Polizia di Stato e Carabinieri ed in particolare per la professionalità e tempestività con cui sono intervenute quando il comportamento di alcuni sia travalicato oltre le regole. Non è accettabile, né accetteremo, comportamenti che, piccoli o grandi che siano, ledano il diritto sacrosanto di trovare qui, nel nostro territorio, il piacere di una vacanza tranquilla e di divertimento. Non ci sono se, non ci sono ma, le regole vanno rispettate e vanno rispettate da tutti. Un obiettivo irrinunciabile che non è un regalo ma il frutto di un lavoro duro sul territorio e nel contatto quotidiano con la gente. Un ringraziamento che, oltre al Questore Improta e al Comandante dei Carabinieri Tenente colonnello Sportelli, va esteso a tutte le forze dell’ordine che, nelle varie e diverse competenze e grazie al coordinamento della Prefettura in seno al Comitato per la sicurezza, sono impegnate affinché col rispetto delle regole sia garantita a tutti, residenti o ospiti, la convivenza civile e serena nella nostra Rimini. Sia chiaro il messaggio che le regole devono essere uguali per tutti e non certo poter essere interpretabili, ancor meno quando sussistano comportamenti che vanno ad impattare in maniera negativa sui giovani".

"La scorsa notte a Rimini - aggunge il senatore grillino Marco Croatti - due ragazzi sono stati aggrediti brutalmente da altri tre ragazzi tra cui un minore, i quali non hanno esitato ad utilizzare anche un casco come arma di offesa e rapinare i malcapitati di un Rolex del valore di diverse migliaia di euro. Purtroppo durante la stagione estiva Rimini diviene meta richiesta anche dai malintenzionati e questa consapevolezza deve far sì che non venga mai abbassata la guardia sul tema sicurezza. Quest’anno, grazie anche ad una maggiore attenzione del governo all’esigenza di sicurezza delle nostre città c’è stato un rinforzo in termini di personale più consistente rispetto agli altri anni. Un plauso ed un grazie vanno alle forze dell’ordine tutte che stanno facendo un grande lavoro di prevenzione e repressione durante questi mesi veramente difficili. Nel caso specifico, gli agenti intervenuti  sono riusciti a risalire prontamente ai responsabili dell’aggressione e della rapina assicurandoli immediatamente alla giustizia.Tra l’altro i tre arrestati hanno ostentato una certa spavalderia per una asserita appartenenza ad una organizzazione criminale di stampo camorristico, il che denota un ulteriore problema di tipo culturale ed educativo che in alcune zone del nostro paese è ancora molto evidente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto in mare, epicentro individuato davanti alla costa riminese

  • Ristorante accusato di razzismo, non ci furono saluti fascisti

  • Il mondo della notte piange la scomparsa di Giancarlo Montebelli

  • Scacco allo spaccio, sequestrati oltre 21 chili di stupefacente

  • Nuova ordinanza regionale, si allarga la rete dei negozi aperti nei festivi. Restrizioni fino al 27 novembre

  • Disse "mare di merda" sui social, arriva il decreto di condanna per diffamazione nei confronti di Rimini

Torna su
RiminiToday è in caricamento