menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto tratta dal portale dell'istituto alberghiero Savioli

Foto tratta dal portale dell'istituto alberghiero Savioli

Riccione, alberghiero Savioli. "I lavori per l'ampliamento devono partire al più presto"

"I lavori per l’ampliamento del Savioli devono partire al più presto". E' quanto affermano dall'associazione Politica&Culturale "Noi Riccione"

"I lavori per l’ampliamento del Savioli devono partire al più presto". E' quanto affermano dall'associazione Politica&Culturale "Noi Riccione", spiegando che la situazione dell'istituto alberghiero "è arrivata, superandolo, ad un punto di assoluta e indecorosa drammaticità. Sono anni che tutti sanno che con il continuo aumento degli studenti gli ambienti scolastici sono diventati sempre più inadeguati ed insufficienti".

"Si rincorrono soluzioni tampone e assolutamente inadeguata, delocalizzando in giro per le cittadine limitrofe aule e sezioni in improvvisate succursali - aggiungono dall'associazione -. Fino ad arrivare al paradosso che la sede centrale ha meno aule delle sue succursali. Dare una risposta radicale alla precarietà che si respira, nonostante i numerosi proclami, è da tempo un’esigenza che nel poco giro di qualche anno è diventata una vera e propria emergenza, a cui la Provincia di Rimini, competente per territorio, è stata chiamata ad intervenire prospettandone un radicale e immediata risposta".

"Ma al di là dei vaghi annunci e del procrastinarsi delle dichiarazioni di immediato avvio dei lavori di ampliamento e ristrutturazione dell’impianto centrale, tutto è rimasto come prima, anzi se mai fosse stato possibile la situazione si è ulteriormente deteriorata fino a raggiungere picchi di assoluta inefficienza che hanno costretto i ragazzi a mobilitarsi e ad occupare l’Istituto", continuano dall'associazione riccionese.

"Ma quello che lascia più perplessi - aggiungono - è l’assurdo scarica-barile con il quale la Provincia di Rimini rovescia la colpa del rallentamento dei lavoro di ampliamento sul Dirigente Scolastico, a cui va il nostro sostegno, e sul consiglio d’istituto, rei di aver rifiutato, boicottandolo, un presunto brillantissimo progetto di ampliamento. In verità, il consiglio d’istituto del Savioli ha rifiutato il progetto perché questo non andava incontro per nulla alle mutate esigenze della scuola, ritenendolo inadeguato ai reali bisogni didattici e strutturali".

"Confermando e ribadendo la stima al professor Luigi Ciampoli e all’intero corpo docenti per il loro operato, e per come hanno reso questo istituto professionale una realtà di vera eccellenza didattica per tutto il territorio romagnolo e per la città di Riccione in particolare", Noi Riccionesi auspica "un pronto e perentorio intervento della provincia di Rimini che risolva ogni possibile controversia, sollecitandola, a far tesoro e a tenere in forte considerazione quanto il corpo docente e la Direzione didattica dell’Istituto va da tempo e all’Ente prospettando".

L'associazione "invita la Provincia di Rimini ad evitare sterili polemiche, che servono solo da foglie di fico per coprire le proprie responsabilità ed inefficienze ed a darsi da fare per intervenire con celerità e programmazione a dare corso ad un piano di lavori e di interventi che, venendo incontro alle reali esigenze dell’Istituto, dia una definitiva, efficiente e funzionale fisionomia, a questa struttura  scolastica che, oltre ad essere polo di cultura e di apprendimento, è anche una risorsa determinante per il rilancio economico e sociale della città di Riccione e di tutto il territorio ad alta vocazione turistica. Non si può assistere ancora a questi balletti di responsabilità mentre i nostri ragazzi continuano a studiare in uno stato insopportabile e avvilente di precarietà".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Attualità

Famija Arciunesa premia i vincitori del concorso "Vota il presepe"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento