Riccione, al via la raccolta differenziata degli oli alimentari esausti

Grazie ai tre nuovi contenitori, posti in strade e aree ad alta frequentazione, si potrà facilmente recuperare e avviare a recupero altro materiale inquinante, contribuendo concretamente alla salvaguardia dell’ambiente

Mercoledì alle ore 12,30 all’isola ecologica di viale Lazio, a Riccione Paese, avrà luogo l’inaugurazione del primo dei tre contenitori per la raccolta differenziata e il recupero degli oli vegetali esausti assegnati al Comune di Riccione nell’ambito del “Progetto Oli Alimentari”. Al breve momento inaugurale saranno presenti il sindaco Massimo Pironi, l’assessore all’ambiente Enrico Ghini, i rappresentanti del Gruppo Hera.

L’iniziativa, messa in atto dal Gruppo Hera con la collaborazione del Comune di Riccione, Assessorato all’ambiente, rappresenta un’ulteriore evoluzione della raccolta differenziata per il recupero e la valorizzazione degli oli vegetali esausti, in gran parte prodotti nelle cucine di casa e in quelle dei ristoranti come residuo di fritture.

Un residuo che, se smaltito in modo improprio, può causare seri danni all’ambiente e al sistema della depurazione. Sono 15 i nuovi contenitori per la raccolta degli oli usati che il Gruppo Hera sta disponendo nel territorio della provincia. A Riccione i contenitori saranno tre: uno quello posto nell’isola ecologica di viale Lazio; gli altri due verranno installati nei pressi della Scuola media di via Ionio e della Farmacia comunale di San Lorenzo, in via Flaminia 25.

Grazie ai tre nuovi contenitori, posti in strade e aree ad alta frequentazione, si potrà facilmente recuperare e avviare a recupero altro materiale inquinante, contribuendo concretamente alla salvaguardia dell’ambiente. Dopo la fase della raccolta, la valorizzazione degli oli esausti consisterà nella loro conversione energetica, elettrica e termica, previo processo di raffinazione, come combustibile bio-diesel.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ristorante costretto a chiudere, i titolari: "Impossibile pagare spese, non parliamo degli aiuti dello Stato"

  • La bravata durante la lezione on-line costa cara a due studenti minorenni

  • Usava il reddito di cittadinanza per giocare nei casinò on-line e vincere 2 milioni di euro

  • Bubana pronto ad aderire a #ioapro: "O apro il ristorante o chiudo per sempre"

  • Organizzano una festa di compleanno e la pubblicano sui social: arriva la Polizia, multe salate a dieci ragazzi

  • Superenalotto, colpaccio a Rimini: centrato un "5" da decine di migliaia di euro

Torna su
RiminiToday è in caricamento