La carica dei 25mila: gli studenti si preparano per il ritorno a scuola

L’attenzione dell’Amministrazione comunale verso l’area educativa e scolastica si esplica anche negli interventi sull’edilizia scolastica conclusi negli ultimi mesi o in avanzatissima fase di conclusione

Lunedì comincia, per più di venticinquemila alunni residenti nel territorio comunale di Rimini, l’anno scolastico 2014/2015. In particolare si tratta di 1.000 piccoli nei nidi, 3.724 bimbi nella scuola dell'infanzia, 6.825 alunni nella scuola primaria, quasi 3.939 nella scuola media, 9.833 studenti nelle scuole superiori. L’attenzione dell’Amministrazione comunale verso l’area educativa e scolastica si esplica anche negli interventi sull’edilizia scolastica conclusi negli ultimi mesi o in avanzatissima fase di conclusione: più di 40 tra manutenzione ordinaria e straordinaria (si va dalla creazione di nuove aule, all'illuminazione, alle pavimentazione e la manutenzione o cambio di caldaie, fino alla tinteggiatura, al cambio dei tendaggi), a cui vanno aggiunti gli interventi svolti dai comitati dei Ci.Vi.Vo. In più la nuova scuola di Villaggio Primo Maggio, una struttura all'avanguardia in termini di materiali, impatto energetico, strumentazione, per una cifra complessiva di 5 milioni di euro. I lavori termineranno entro i primi 125 giorni di ottobre ma con un anticipo dell’apertura all’attività didattica già la prossima settimana per 3 classi prime.

“L’educazione e la conoscenza – commenta Gloria Lisi, Vice Sindaco con delega ai servizi educativi - sono parti importanti del processo identitario che fa crescere il tessuto comunitario. La scuola non tanto o solo uno spazio per l’apprendimento di nozioni ma un vero e proprio motore di vita, socialità, relazione che arricchisce l’individuo e in generale la collettività in cui si colloca. Da parte del Comune di Rimini questa dichiarazione di principio è stata seguita dai fatti, attraverso un impegno di risorse veramente straordinario. L'anno scolastico che il Paese va a cominciare dovrebbe portare molti cambiamenti: da una parte, il Governo ha annunciato riforme che avranno un impatto vero sulla gestione della scuola e del personale scolastico; dall'altro, a livello comunale, l'apertura di una nuova scuola, quella del Villaggio Primo Maggio, e altri interventi già programmati andranno a completare la pianificazione scolastica rendendola sempre più omogenea e armoniosa rispetto alla crescita delle parti della città. Voglio comunque dedicare il primo pensiero agli alunni, ai direttori didattici, agli insegnanti, alle famiglie e al personale scolastico che si apprestano al nuovo anno. A loro va tutta la mia vicinanza e i migliori auguri per un anno scolastico ricco di soddisfazioni. Con particolare affetto saluto coloro che per il primo anno entreranno nelle scuole elementari, e quest'anno saranno veramente tanti, per un buon inizio di un cammino che mi auguro per tutti ricco di crescita personale”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Chiara Ferragni stringe un accordo con gruppo di moda romagnolo: "I primi a credere in me dieci anni fa"

  • Alessandro Andreini la combina grossa e viene espulso dal Collegio

  • Arrestato con l'accusa di aver abusato delle due cugine dodicenni, una rimane incinta

  • Una nevicata e oltre 400mila luci per lo show di Riccione Christmas Star con la musica di Ralf

  • Inizia la Lotteria degli scontrini: come ottenere il codice per vincere fino a 5 milioni di euro

  • Ristoranti aperti solo per i conviventi, Conte: "Chiediamo a tutti di rispettare le regole"

Torna su
RiminiToday è in caricamento