menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Primato nell'area di Rimini: la differenziata sale al 61,5%

Supera abbondantemente il 60%, arrivando a quota 61.5%, la raccolta differenziata del primo semestre 2013 nei Comuni della provincia di Rimini serviti da Hera (a fronte di una media nazionale del 40%-fonte Rapporto Rifiuti ISPRA 2013)

Supera abbondantemente il 60%, arrivando a quota 61.5%, la raccolta differenziata del primo semestre 2013 nei Comuni della provincia di Rimini serviti da Hera (a fronte di una media nazionale del 40%-fonte Rapporto Rifiuti ISPRA 2013). I dati non sono ancora definitivi ma il trend mostra una crescita di oltre 1 punto percentuale rispetto al primo semestre 2012, che confermerebbe anche il territorio riminese tra i più virtuosi gestiti da Hera.

Un risultato importante raggiunto grazie alla collaborazione dei cittadini e a innovativi e capillari progetti di raccolta differenziata introdotti sul territorio. Tra questi, i sistemi di raccolta domiciliare dedicati a tutte le utenze (domestiche e non) della fascia turistica dei comuni costieri; l’ecochiave per incentivare le utenze domestiche a ridurre la produzione di indifferenziato incentivando una maggiore separazione dei rifiuti recuperabili; il potenziamento dei servizi di raccolta domiciliare gratuita a chiamata per scarti verdi o rifiuti ingombranti.

Tra i comuni più virtuosi Rimini, il comune più grande che incide maggiormente sul risultato complessivo ottenuto, raggiunge il 61,6%, 1,5 punti percentuali in più rispetto all’anno precedente, quando aveva segnato 60,1%. Salgono a 3 i Comuni che superano il traguardo del 70%: dopo Poggio Berni con il 72% di raccolta differenziata e Santarcangelo con il 73.9%, anche Montegridolfo tra i Comuni modello, con un ragguardevole 75,1% di raccolta differenziata.

A livello di Gruppo, la raccolta differenziata sul territorio emiliano romagnolo gestito da Hera cresce di 3,5 punti percentuali, nel primo semestre 2013, rispetto all’analogo periodo dello scorso anno, raggiungendo quota 53,7%. Un dato che prosegue il positivo trend medio di crescita costante negli ultimi 4 anni, pari a 2,5 punti percentuali all’anno.

“I risultati positivi della raccolta differenziata di questo primo semestre – commenta Maurizio Chiarini, amministratore delegato di Hera – confermano il forte impegno di Hera per migliorare efficienza ed efficacia lungo tutta la filiera ambientale. Per proseguire anche in futuro su questo virtuoso percorso il Gruppo dovrà continuare a fare leva su due elementi che già oggi orientano le nostre azioni: una forte propensione all’innovazione tecnologica e alla sperimentazione di soluzioni innovative, sia nella raccolta che nel recupero, e una continua attività di sensibilizzazione dei cittadini, per valorizzare il loro impegno sulla raccolta differenziata. In questa direzione si colloca “Sulle tracce dei rifiuti”, un report unico in Italia a dimostrazione dell’impegno del Gruppo Hera per un’informazione trasparente sulla filiera del recupero”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

Le mascherine per proteggere la salute dei bambini

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RiminiToday è in caricamento