Truffe energia e gas, finti operatori Sgr all'opera: "Tentano di rubare i dati personali"

L'azienda: "Sono insistenti e piuttosto aggressivi nei toni, che hanno l’obiettivo di carpire dati sensibili presenti nelle bollette"

Non si fermano mai la ‘creatività’ e l’attività di coloro che tentano di truffare e carpire la buona fede dei cittadini, usando il nome e la reputazione di SGR Servizi, per fare cambiare venditore di gas ed energia all’insegna dell’apparente convenienza. L'azienda di fronitura di gas ed energia mette in guardia i cittadini. "In questi ultimi giorni il call center di SGR Servizi sta ricevendo sempre più segnalazioni riguardanti l’ultima trovata dei sedicenti operatori: 'Salve sono di SGR, ho un’offerta migliorativa per lei da parte della nuova azienda che ha sostituito SGR Servizi, dato che ha cambiato nome'. Affermazioni ovviamente del tutto false.

Sono iniziative, molto insistenti e piuttosto aggressive nei toni, che hanno l’obiettivo di carpire dati personali presenti nelle bollette, in particolare, il codice identificativo POD per la luce e PDR per il gas, e ottenere un appuntamento con incaricato al fine di fare cambiare operatore all’insaputa del cliente. A ciò si aggiunge la visita a domicilio di operatori commerciali non in possesso di alcun cartellino di riconoscimento o con tesserini falsi.
SGR Servizi invita quindi i propri clienti a diffidare di questi soggetti e a verificare se al numero da cui si è stati contattati rispondono gli operatori di SGR Servizi. In caso contrario si consiglia di contattare la società al numero verde gratuito 800 900 147 o denunciare l'accaduto alle forze dell’ordine per bloccarne l’attività fraudolenta".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trema la terra, registrata scossa di terremoto nell'entroterra riminese

  • Estetista abusiva pizzicata a lavorare in casa senza permessi

  • Ruspa come ariete per mettere a segno la spaccata nel supermercato

  • Chiusi i seggi, la diretta elettorale delle elezioni regionali 2020

  • Rimini è tra le 4 province in cui vince Borgonzoni, che stacca di poco Bonaccini. Successo dei no-vax

  • La partita dei Comuni finisce 20 a 5 per Lucia Borgonzoni

Torna su
RiminiToday è in caricamento