I lavori nell'ex chiesa di Agello svelano una pavimentazione in ciottoli

L'edificio di San Clemente è entrato a fare parte della rete "Case di Valle" della Valconca

A San Clemente è stato concluso il risanamento conservativo all’ex Chiesa della Madonna della Grazia in Agello, già acquisita al patrimonio storico-architettonico del Comune e destinata a divenire “Casa di Valle” dell’offerta enogastronomica.

I lavori

Le opere strutturali - concentratesi nel cingere la sommità delle murature in corrispondenza del tetto (attraverso un sistema reticolare di catene adatte a contenere una possibile attività sismica); nella bonifica di alcune murature mediante la tecnica del cuci-scuci; nella realizzazione di un’impermeabilizzazione della copertura (tramite la sostituzione delle tegole marsigliesi con coppi); nella sostituzione di discendenti e grondaie e nel risanamento dell’intornaco e nella tinteggiatura interna con pulizia generale, sono arrivate a completamento ulteriormente arricchite da un interessante fuori programma: l’intervento necessario ad evidenziare una ‘piccola scoperta archeologica’. Un ritrovamento che ha interessato la porzione di terreno antistante l’edificio e più nello specifico l’area del sagrato. I lavori di manutenzione straordinaria hanno messo in luce una pavimentazione esterna in ciottoli di fiume risalente alla metà del Novecento. Concepita con pianta a croce delle dimensioni di 7,20 metri di lunghezza e circa 2 metri di larghezza, occupava originariamente una superficie di quasi 20 metri quadrati. 

san clemente - chiesa di agello - 2-2

Per agire sulla tessitura, piuttosto eterogenea e frastagliata, ottenuta attraverso la posa di pietre di varie dimensioni con anche l’aggiunta di mattoni rossi sistemati in tempi successivi, si è proceduto mediante uno scavo dedicato allo scopo di far emergere e valutare in toto il manufatto. Vista la discontinuità degli elementi impiegati, l’opzione scelta è stata quella di eliminare le sporgenze presenti, migliorando l’impatto delle opere sia sotto il profilo della sicurezza sia dal punto di vista dell’estetica complessiva.  L’ultimo intervento è risultato conseguente al confronto avviato con la Soprintendenza ai Beni Culturali, il cui assenso ha permesso di conservare la pavimentazione mantenendone conformazione e materiali.

chiesa agello -pavimentazione cittoli - san clemente-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’ex Chiesa della Madonna della Grazia nel 2018 è entrata a far parte - assieme alla Torre del Borgo (La Buona Torre), ex macello dalle mura d’epoca malatestiana situato nel Centro Storico - della rete “Case di Valle” della Valconca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasco Rossi torna a Rimini, fan scatenati: pioggia di autografi e selfie

  • Coronavirus, in quarantena due classi di un liceo riminese: slitta l'inizio della scuola

  • L'hotel non rispetta le norme anticontagio: scatta la chiusura e una maxi multa

  • Vede la Polizia e si catapulta fuori dall'auto in corsa: raggiunto dopo un'estenuante fuga per i campi

  • Riempie di botte la compagna, i vicini chiedono aiuto per fermare la violenza

  • Addio a Luigi Battelli, il noto albergatore ucciso dal coronavirus

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RiminiToday è in caricamento